alpadesa
  
sabato 23 marzo 2019
Flash news:   “Lettera aperta a mio padre”, Luigi Caputo ricorda commosso il papà Pasquale Giornate FAI di Primavera, appuntamento oggi e domani: Abellinum e Specus in mostra Colpisce con un calcio il compagno di scuola mandandolo in ospedale Madre e figlia assolte dall’accusa di minacce Ermete Green Volley Marcello, tie-break amaro: vince il Marano 3 a 1. Esordio vincente per l’under 13 Ventimila giovani in corteo contro tutte le mafie Il Ventuno marzo nei versi di Gabriele De Masi “Ritorno al Partenio”, mini abbonamento per le due gare interne dei lupi L’ex sede Asl di via Tiratore nel mirino dei vandali: tiro al bersaglio contro le finestre del piano terra. FOTO Giovedì ad Avellino la marcia di Libera contro le mafie

Sosta a pagamento, la selezione per i quattro ausiliari al traffico accende lo scontro politico

Pubblicato in data: 20/2/2019 alle ore:08:30 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

La selezione pubblica per l’individuazione di quattro ausiliari al traffico a cui demandare il controllo della sosta a pagamento in città accende lo scontro politico ad Atripalda.
Il concorso ha registrato nel mese di ottobre un boom di domande giunte a Palazzo di città in un periodo di forte crisi economica e di lavoro sempre più difficile da trovare: circa 200 giovani hanno deciso di prendere carta e penna per partecipare nella cittadina del Sabato al concorso che selezionerà quattro ausiliari del traffico. Ma presentate le domande la selezione poi non è ancora partita. E’ questa lunga attesa, che dura da oltre 4 mesi, sta dando vita a non poche polemiche.
Uno scontro nato sui social con l’opposizione che attacca: «A maggio del 2018 il gruppo consiliare di minoranza “Noi Atripalda” – scrive l’ex sindaco Paolo Spagnuolo – attraverso le parole e l’intuizione del consigliere Landi, aveva previsto ciò che le testate giornalistiche stanno riportando circa l’annullamento (da parte dell’Amministrazione comunale) del bando per la selezione di nuovi ausiliari del traffico. A scuola, in matematica, mi hanno insegnato che, al termine di una corretta operazione algebrica, si scriveva “come volevasi dimostrare “. Non credo che Mimmo Landi avesse la sfera di vetro. Evidentemente, con un po’ di buon senso e di umiltà, l’Amministrazione comunale avrebbe potuto evitare di “incartarsi“ e di esporre l’Ente alle legittime “rimostranze” dei partecipanti!». Anche l’ex assessore al Bilancio Mimmo Landi ha postato su Facebook: «Rispetto al clamoroso dietrofront sul bando per l’assunzione di 4 ausiliari al traffico, pensavo che ogni tanto un consiglio lo si può accettare anche dalla minoranza. Ma  come si dice “Non datemi consigli, so sbagliare da me”. (Pitigrilli). Ora per riparare: incrementare le ore agli attuali ausiliari, riproporre l’esperienza dei vigili stagionali e rimborsare subito i soldi versati dai partecipanti al bando».
Ipotesi di annullamento del concorso che invece respinge il sindaco Geppino Spagnuolo : «Non c’è nessuna ipotesi di annullamento del bando. Notizia infondata. Nessuno ha detto che ritiriamo il bando. Semplicemente dobbiamo fare delle valutazioni complessive che riguardano anche gli aspetti organizzativi sulla selezione che risulterà complessa visto l’ampio numero di richieste». Ma il primo cittadino tiene a ribadire in conclusione: «Certo dovremo affrontare una valutazione sui costi organizzativi per effettuare tale procedura».
I quattro “vigilini” avranno il compito di controllare il pagamento dei ticket emessi dai parcometri per la sosta nelle strisce blu. Tra l’altro è allo studio dell’Amministrazione l’ipotesi di estendere la sosta a pagamento anche lungo via Appia, nel tratto tra la rotatoria delle Maddalena fino al raccordo autostradale Av-Sa. I quattro ausiliari, categoria B1, verranno assunti a tempo determinato e part-time per quattro mesi e dodici ore settimanali andando a percepire una retribuzione lorda mensile di 500 euro.
Il concorso, da bando, prevede una prova scritta, un questionario con trenta quiz a risposta multipla e un colloquio finale al quale saranno ammessi i  candidati che avranno ottenuto una votazione complessiva non inferiore a 21 punti. Poi la commissione provvederà alla redazione della graduatoria definitiva.  La selezione avverrà per titoli ed esami. Sarà nominata una commissione giudicatrice e la graduatoria finale avrà validità di tre anni a decorrere dalla sua approvazione e ad essa si potrà attingere per le eventuali assunzioni a tempo determinato che si riterranno necessarie durante il periodo di validità della stessa.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *