alpadesa
  
Flash news:   Degrado e abbandono nell’ex scuola di Rampa San Pasquale, stamattina sopralluogo di Vigili e Utc. FOTO Europee 2019, il sindaco convoca domani gli scrutatori per “il rinnovo del Consiglio comunale dell’undici giugno 2017” Parco Acacie: aperto per il mercato e richiuso dopo poche ore per il prosieguo dell’intervento di riqualificazione Omaggio a Santa Rita, centinaia di fedeli in processione. Foto Abellinum, presentata la convenzione di valorizzazione del parco archeologico tra Comune, Soprintendenza e Università. Il soprintendente Casule: “occasione di sviluppo per la comunità”. FOTO Maffezzoli: “nelle problematiche ci siamo compattati. Vogliamo fare nostra Gara 4” Playoff, l’Avellino fa sua Gara 3 e si porta sul 2-1. Foto L’Avellino batte il Picerno: tredicesima vittoria consecutiva e semifinali scudetto Elevate quantità di mercurio nel fiume Sabato, dopo Avellino anche Atripalda vieta il prelievo e l’utilizzo dell’acqua Tre Consorzi dei Servizi Sociali di tre province campane uniti nel progetto “Banda Larga antiviolenza2.0” a tutela delle donne. FOTO

Difenditi dalle truffe, campagna di sensibilizzazione dei Carabinieri

Pubblicato in data: 25/2/2019 alle ore:21:32 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Nonostante i ragguardevoli risultati conseguiti, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino ricorda ancora una volta i consigli riportati con l’iniziativa “Difenditi dalle truffe”, principalmente rivolta agli anziani, potenziali vittime di truffa, ma anche a tutti gli operatori pubblici e privati, reti parentali o amicali che, venendo a contatto con persone anziane a vario titolo, possono assumere un ruolo nella prevenzione e nella tutela nei confronti di questa categoria di persone.

È importante saper riconoscere le situazioni più a rischio, conoscere gli elementi che possono far pensare che sia in atto un tentativo di truffa e, di conseguenza, i comportamenti da assumere. Spesso è la condizione di solitudine della persona che favorisce i truffatori: le persone anziane con pochi amici e scarse relazioni sociali, con minore prontezza di riflessi o minor conoscenza dei fenomeni di truffa possono essere ingannate con maggiore facilità.

Prestare attenzione se qualcuno telefona o si presenta a casa, chiedendo del denaro o oggetti preziosi per pagare fantomatiche cauzioni, debiti o acquisti di merce, con la scusa che lo ha mandato un parente: in tal caso rinviare l’appuntamento e contattare il familiare interessato, segnalando immediatamente ogni situazione sospetta al “112” o alla più vicina Caserma delle Forze di Polizia.

 

Per la più ampia diffusione, è possibile scaricare un video, con utili consigli dell’Arma per evitare di cadere vittime di truffe, al seguente link:

https://we.tl/t-XozzKy0TgF

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *