alpadesa
  
Flash news:   Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Laurea in Tecniche di Radiologia Medica: auguri alla dottoressa Angela Penza Natale 2019, Amministrazione in campo per le luminarie in centro città Via Melfi ad Atripalda chiude al traffico per un mese a causa di lavori urgenti sulle facciate laterali di Palazzo Del Gaudio Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Il gruppo consiliare “Noi Atripalda” incalza il sindaco sul Distretto Asl di Atripalda a rischio smobilitazione Controlli e sequestri dei Carabinieri Forestali di Avellino in supermercati di Atripalda e Mercogliano

L’Avellino batte la Torres e aggancia il Lanusei. Foto

Pubblicato in data: 28/4/2019 alle ore:20:54 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

Tanto spavento iniziale ma alla fine l’Avellino Calcio batte la Torres per 3-1 e ottiene la sua nona vittoria consecutiva. Ultimo appuntamento tra le mura amiche del “Partenio-Lombardi” in attesa del responso del calendario regolare di LND, girone G.

Ad accendere la sfida è una giocata del numero 10 ospite Demartis, che sugli sviluppi di un fallo laterale dopo appena 3′ deposita in rete il momentaneo vantaggio dei sardi. Non si fa attendere la risposta dell’Avellino che risponde con il suo numero 10, Alessandro De Vena, abile a deviare di testa. Il primo tempo finisce sul risultato di 1 a 1, ma non mancano le emozioni: Demartis è pericolosissimo prima su punizione e poi di testa, ma è sempre De Vena a rispondere con un’incornata che si stampa sulla traversa. Dal piede del bomber nasce il 2-1 dei lupi: punizione deviata ma non controllata da Cancelli, Alessio Tribuzzi è bravissimo ad impattare di piatto e a depositare in rete il goal del vantaggio. Chiude le marcature Nicola Ciotola, leader silenzioso dei biancoverdi, che al primo pallone toccato inchioda il finale sul 3-1.

“Stiamo facendo un grande cammino e dobbiamo essere contenti per quello che stiamo raccogliendo, senza guardare agli altri. Ora a Latina – ha dichiarato mister Giovanni Bucaroproveremo a mettere il punto esclamativo al nostro campionato, consapevoli che quello che abbiamo raccolto è merito di un gruppo eccezionale, in campo e fuori”

“Siamo contentissimi di aver trovato a parimerito la testa della classifica – ha detto invece Alessio Tribuzziora vogliamo regalare qualcosa di bello ai nostri tifosi. Siamo carichi a mille”.

Tabellino:

Avellino-Torres 3-1

Marcatori: 3′ pt Demartis, 9′ pt De Vena, 15′ st Tribuzzi, 32′ st Ciotola.

Avellino (4-4-2): Viscovo; Betti, Morero, Dionisi, Parisi; Tribuzzi, Matute (40′ st Buono), Di Paolantonio, Da Dalt (29′ st Ciotola); Sforzini (20 st Alfageme), De Vena  (34′ st Gerbaudo).

A disp.: Lagomarsini, Mentana, Carbonelli, Omohonria, Dondoni.

All.: Bucaro.

Torres (3-4-1-2): Cancelli; Peana, Romeo, Lazazzera  (23′ st Piriottu); D’Alessandro (32′ st Minutolo), Bianco, Piga  (35′ st Lauria), Pinna; Demartis (43′ st Decarolis); Sarritzu (14′ st Camilli), Salata.

A disp: De Pietto, Piana, Saba, Spinola.

All: Riolfo.

Arbitro: Cavaliere di Paola.

Assistenti: De Vellis di Frosinone e Rocca di Isernia.

Ammoniti: 35′ pt Betti (gioco scorretto); 22′ st Di Paolantonio, 36′ st Parisi (comportamento non regolamentare);

Espulsi: Piga per somma di ammonizioni.

Angoli 12-2;

Recuperi 2′ pt e 6′ st.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *