alpadesa
  
Flash news:   Giardini di Palazzo Caracciolo, venerdì sera visita guidata della Pro Loco di Atripalda Istituto comprensivo “De Amicis-Masi”, il nuovo dirigente scolastico è Amalia Carbone Festa in onore di Maria SS.ma del Carmelo: processione, fuochi pirotecnici e notte bianca con artisti di strada “16 luglio 1969 – 16 luglio 2019”: dalla Terra alla Luna, sotto il cielo di Atripalda. Culla Marallo-Pacia, auguri alla famiglia Atripalda Volley, il roster riparte dalla riconferma di Rescignano: “Orgoglioso aver avuto la fiducia della società. L’obbiettivo è migliorarci” Ripulita la Basilica Paleocristiana nel centro storico grazie alla Provincia Caso Sidigas, il Tribunale dice sì al pre-concordato Mangia pollo con vermi, caso segnalato all’Asl Apertura Giardini Palazzo Caracciolo, Barbarisi:”si lavori alla valorizzazione definitiva del bene”

Questione mercato, l’assessore Mirko Musto assicura: «la volontà politica dell’Amministrazione è riportare il mercato in centro. Con i centomila euro riqualifichiamo parco delle Acacie»

Pubblicato in data: 1/5/2019 alle ore:09:52 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

«Mi spiace ritornare sull’argomento per ribadire la volontà politica dell’Amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Spagnuolo che resta quella di riportare il mercato in centro non appena saranno conclusi i lavori di riqualificazione del fiume Sabato. I centomila euro serviranno invece per riqualificare parco delle Acacie». A ribadirla con forza, il giorno dopo la posizione critica assunta dal comitato “Pro mercato in Piazza”, è l’assessore al Commercio e Traffico, Mirko Musto che ripercorre tutte le tappe con cui si  giunti alla decisione di accorpare la fiera settimanale nel parco consentendo di riaprire a breve il giovedì mattina al traffico veicolare via San Lorenzo.
«I fondi stanziati con il decreto Salvini – prosegue l’assessore – verranno utilizzati per sistemare il parco, finanziamento che sta seguendo direttamente il delegato ai Lavori pubblici Salvatore Antonacci, mentre il Comune utilizzerà proprio risorse per realizzare i lavori esterni al parco».
Lavori esterni che riguarderanno gli attacchi per la luce e l’acqua, tre nuovi varchi di accesso all’area, il rifacimento dell’asfalto esterno e la messa a nuovo dei servizi igienici.
Un accorpamento che interesserà circa 130 operatori in tutto che saranno così posizionati: i circa 30  alimentaristi (settore food) saranno collocati all’esterno del parco, nell’area parcheggio, mentre nelle piazzole all’interno del parco verranno sistemati i 100 operatori del settore “no food”. Sempre all’interno del parco anche i 10 agricoltori.
«L’amico avvocato De Vinco, verso il quale nutro grande stima e con il quale ci siamo confrontati per la stesura del programma elettorale, deve stare tranquillo che il giorno dopo l’accorpamento lavoreremo per il ritorno del mercato in centro.  Oggi il mercato così com’è è morto. Dopo le revoche che ci sono state nei mesi scorsi e i posteggi lasciati liberi abbiamo immaginato di riunirlo all’interno e intorno a parco delle Acacie per ridare forza alla fiera settimanale. Mi spiace che ciò non sia stato capito. Ribadisco che i fondi Salvini verranno utilizzati per rimettere a nuovo parco delle Acacie».
Con i fondi del Decreto Salvini si procederà al rifacimento della pavimentazione all’interno del parco, con la sostituzione del lastricato in marmo che si è rovinato con il tempo. L’Amministrazione, unitamente ai tecnici dell’Utc, prima di Pasqua  ha illustrato agli operatori commerciali del giovedì le postazioni dove saranno ubicati i banchi di vendita  secondo i nuovi criteri di divisione dei settori.  Un progetto di accorpamento accolto con favore dagli stessi commercianti.
«Non si tratta di uno spostamento della fiera – conclude Musto -, ma di accorpamento nel parco delle Acacie, in modo da liberare via San Lorenzo dove avremo a disposizione un’area parcheggio molto più ampia di quella che abbiamo adesso, liberando così anche le traverse di via Appia. Si tratta comunque di una sistemazione provvisoria in attesa di uno studio definitivo sul ritorno del mercato nel centro città, che inizieremo a fare non appena concluderemo questa operazione e che è comunque legata all’ultimazione dei lavori di rinaturalizzazione del fiume Sabato».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *