domenica 16 giugno 2019
Flash news:   Abellinum Pride, marcia arcobaleno di festa e denuncia: sfilano in duemila. Il sindaco di Atripalda: «un passo in avanti per abbattere i muri della solitudine e dell’indifferenza». FOTOSERVIZIO Abellinum Pride, le madrine Eva Grimaldi e Imma Battaglia: «ci vuole coraggio in provincia, siamo qui per far progredire il nostro Paese dove manca una legge contro l’omofobia». FOTO Atripalda Volleyball, a lavoro per programmare la prossima stagione di serie B Scontro in Consiglio sul Rendiconto 2018 in rosso, sindaco nel mirino dell’opposizione. Mazzariello: “rimetta la delega sul Bilancio” e Landi: “ennessima diffida prefettizia che danneggia l’immagine dell’Ente mentre primo cittadino e assessore Urciuoli nei comuni di dipendenza lavorano per non prenderne”. FOTO Cambio di denominazione societaria: da Calcio Avellino SSD a.r.l a Unione Sportiva Avellino 1912 s.r.l. Alla festa di Sant’Antonio appare un topo in piazza Umberto. FOTO Tanti fedeli ieri alla processione di Sant’Antonio dopo l’omelia del parroco “barricadero” Don Fabio. Stasera sul palco bottari e il comico Giuffrida. FOTO Chiudono negozi per la crisi e protestano i residenti, piazza Cassese a rischio desertificazione Consegnate le onorificenze al Merito della Repubblica, anche Atripalda premiata Così non va – Buche, dislivelli e asfalto colabrodo in via Scandone, via Di Ruggiero e via Capozzi. FOTO

La Sidigas cede in casa a Brindisi: playoff a rischio.Foto

Pubblicato in data: 6/5/2019 alle ore:08:55 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

Niente da fare per la Sidigas Scandone Avellino che lotta ma deve cedere il passo alla Happy Casa Brindisi. I biancoverdi in un match tirato cedono per 83-87, la squadra di Maffezzoli è uscita alla distanza ma nel finale gli ospiti hanno avuto la meglio nonostante le buone prove di Silins (20 punti e 19 di valutazione) e Sykes (20 e 19 anche per lui).

Primo Quarto (17-19): Tutto pronto alla palla a due del penultimo turno di Serie A, questi i quintetti: coach Maffezzoli schiera Sykes, Harper, Nichols, Silins e Young; Vitucci risponde con Banks, Chappell, Moraschini, Gaffney e Brown. Subito alti i ritmi difensivi per entrambe le formazioni: Silins inaugura il match con la schiacciata, seguono Nichols e Harper con i tiri dall’area mentre i biancoblu si tengono a contatto con il solo John Brown, l’unico a realizzare nei primi minuti del primo quarto. Sykes realizza 4 punti consecutivi, ma la bomba di Gaffney porta per la prima volta in vantaggio l’Happy Casa (10-11). La Sidigas non segna più e Chappell ne approfitta per aumentare il divario: sul 10-14 a 2:20 dal termine del primo quarto, Maffezzoli chiama time-out. Brindisi continua a punire la difesa irpina con Chappell e Gaffney, ma ci pensa Luca Campogrande col layup a rompere il parziale complessivo di 9-0 in favore degli ospiti (12-19). Lo seguono a ruota prima Sykes con il gioco da tre punti e poi Young con la schiacciata dopo la palla recuperata di Filloy.

Secondo Quarto (31-39): Problemi in fase offensiva per i padroni di casa, che non si sbloccano fino al 5′ grazie al 2/2 ai liberi di Sykes , mentre Brindisi capitalizza il parziale di 7-0 che la porta sul 17-26. Gaffney con la tripla mette 10 punti di distacco tra le due squadre, ma ci pensa Udanoh ad accorciare con il tiro da sotto (21-29). Silins prova a dare man forte ma il tentativo viene ricacciato indietro dalla tripla di Chappell che vale il 23-32: coach Maffezzoli utilizza il secondo time-out a disposizione. Silins ridà fiducia ai suoi con la tripla del -6, ma per Brindisi sale in cattedra Zanelli, abile a trovare le giuste soluzioni in fase offensiva. Ancora Silions con la bomba del 31-37, ma le squadre tornano negli spogliatoi sull’appoggio di Banks del 31-39.

Terzo Quarto (58-65): Apre la tripla di Silins, rispondono prontamente Brown e Banks. Nichols fa 1/2 dalla lunetta mentre Brown segna da sotto e Banks realizza 3 liberi consecutivi, Sykes appoggia al vetro due volte ed Avellino ritorna sotto (39-48). Sykes si carica i biancoverdi sulle spalle: dopo un libero di Brown, il play biancoverde segna 5 punti consecutivi, frutto di una tripla ed una penetrazione costringendo Vitucci al time-out (44-49). La Sidigas è in fiducia e continua a segnare prima con Young e poi da tre con Silins, ed è parità. Controparziale ospite con due penetrazioni di Banks e Moraschini. Harper segna in penetrazione ma Clark fa bottino pieno dalla lunetta (51-56). Ancora Harper a tenere a -3 Avellino, dall’altro lato segna invece Banks. Nichols si sblocca dalla lunga distanza ma un contropiede brindisino costringe Maffezzoli al time-out (56-62). Banks con la tripla prova a far scappare Brindisi ma Harper da sotto tiene in vita Avellino (58-65).

Quarto Quarto (83-87): Udanoh segna con il piazzato, ma il 7-0 di parziale brindisino costruito dai canestri dalla coppia Banks-Chappell costringe Maffezzoli a parlarci su (60-72). Avellino ritorna in campo con il piglio giusto e piazza un break di 9-0 con i canestri di Harper, Filloy e Silins. Brown realizza da dentro l’area ma Filloy da tre riporta a -2 la Sidigas (72-74). Udanoh realizza dopo aver catturato il rimbalzo offensivo Harper in penetrazione dà il vantaggio alla Sidigas (76-74). Controbreak ospite dopo un antisportivo chiamato a Sykes e Brindisi ritorna avanti (76-78). Silins pareggia, ma Brindisi non si scompone e con Moraschini e Banks ritorna avanti (78-84). Avellino ci crede e arriva fino a -2. Harper spreca la palla del pareggio mentre Moraschini segna i punti della staffa (83-87).

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *