alpadesa
  
sabato 17 agosto 2019
Flash news:   Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi Nozze d’oro Nappa-Santella, auguri

Bilancio di previsione, nuovo debito di oltre un milione di euro si abbatte sul Comune del Sabato per gli espropri dei terreni per realizzare il Centro Servizi

Pubblicato in data: 8/5/2019 alle ore:07:30 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Nuova tegola si abbatte sul bilancio del Comune di Atripalda. Alla vigilia del Consiglio comunale di questa sera, convocato per le ore 19, chiamato a discutere e approvare il Bilancio di previsione 2019/2021 e il Documento di programmazione unica (Dup), al centro del dibattito approda l’ennesimo debito fuori bilancio per una somma di oltre un milione di euro a seguito della ennesima sentenza emessa da un Tribunale per quanto riguarda questa volta la realizzazione del Centro Pmi di via San Lorenzo.
La Corte d’Appello di Napoli infatti, Quinta Sezione, con sentenza n.4266/2018, ha determinato l’indennità di esproprio concernente i terreni di proprietà della famiglia Gengaro, Luisiamaria e Adriana, difese dagli avvocati Antonio e Caterina Barra, terreni siti in località via San Lorenzo ed espropriati dall’ente per realizzare il Centro Pmi. La somma fissata come indennità è di un milione e 150mila euro e la relativa indennità di occupazione legittima dal 25 marzo 1996 al 27 giugno del 2000 nell’importo di 233.432,60 euro.
La Corte ordina al Comune del Sabato di depositare tali somme, al netto degli acconti già corrisposti per i medesimi titoli, presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze nei modi stabiliti dalle vigenti disposizioni legislative  e regolamentari concernenti il sevizio dei depositi delle indennità di espropriazione e di occupazione già svolto dalla Cassa Depositi e Prestiti, il tutto con gli interessi legali (tasso codicistico) maturati e maturandi dal 29 giugno 2000 per l’indennità di esproprio e dal compimento di ciascuna annualità (o sua frazione per l’anno 2000) per l’indennità di occupazione, si legge nel provvedimento di ventidue pagine.
L’Amministrazione ha proposto ricorso per Cassazione con l’avvocato Stefano Lombardi, chiedendo in via preliminare la sospensiva della sentenza della Corte d’Appello.
Una nuova tegola che si va ad aggiungere già a quella “incassata” per la costruzione delle palazzine popolari a contrada Alvanite, debito fuori bilancio della somma pari a un milione e trenta mila euro a seguito sempre di sentenza emessa dal Tribunale di Napoli nel 2016 a favore della Impregilo Partecipazioni Spa (Imprepar), il gruppo industriale specializzato a livello internazionale nella realizzazione di grandi opere, che nel post terremoto costruì 330 alloggi di edilizia residenziale pubblica a contrada Alvanite.
Il tutto su un bilancio comunale in rosso salvato dal flusso di denaro proveniente dalle multe elevate con l’autovelox installato sulla Variante 7bis, entrate stimate in 5.750.000 per il 2019.
Tra i punti all’ordine del giorno anche il Programma triennale delle Opere Pubbliche 2019/2021, il Piano di valorizzazione e dismissione di beni del patrimonio comunale per l’anno in corso, l’approvazione modifiche al Regolamento per la disciplina dell’armamento del Corpo di Polizia Municipale, l’eliminazione dei vincoli previsti nelle convenzioni relative ad aree Peep e similari ed infine interrogazioni e mozioni.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 risposte a “Bilancio di previsione, nuovo debito di oltre un milione di euro si abbatte sul Comune del Sabato per gli espropri dei terreni per realizzare il Centro Servizi”

  1. […] Bilancio di previsione, nuovo debito di un milione di euro si abbatte sul Comune del Sabato per gli …  Atripalda News […]

  2. S. V. ha detto:

    FATE I NOMI DI CHI HA TRATTO BENEFICI DALLA COSTRUZIONE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *