alpadesa
  
Flash news:   Caccia ai contribuenti morosi di Imu, Tari e altre tasse comunali ad Atripalda Manutenzione stradale e parcheggio via Gramsci, sbloccati i fondi dalla Giunta Spagnuolo Arriva la proroga ad Atripalda per la presentazione della domanda per l’accesso ai voucher alimentari Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta Coronavirus, da lunedì 18 gennaio in presenza anche la terza classe della Primaria Attentato intimidatorio, pressing sul sindaco delle opposizioni. Landi: ”il tavolo in Prefettura doveva chiederlo lui” Bomba carta in città, Idea Atripalda: “cultura e comunicazione come antidoto alle violenze” Molestie al prete di Atripalda: condannati gli autori Nuovi parcometri ad Atripalda, l’opposizione “Noi Atripalda” boccia il bando: «un spreco per la città» Coronavirus, un nuovo contagio ad Atripalda

Autovelox lungo la Variante, pronto un dossier da inviare al Ministro Toninelli

Pubblicato in data: 11/5/2019 alle ore:07:00 • Categoria: Attualità

Un dossier su “autovelox selvaggio” da inviare al Ministro Toninelli. E’ quello a cui stanno lavorando un gruppo di avvocati irpini, guidati da Ciro Aquino, con il sostegno di associazione dei consumatori e amministratori locali.
Tutto nasce dall’installazione dei diversi dispositivi per la misurazione del traffico veicolare installati sull’A16 Napoli-Bari, Avellino Salerno all’altezza di Montoro, Atripalda ma anche Parolise, che hanno visto su fronti contrapposti Prefettura e Comuni da un lato e automobilisti dall’altro. Il tutto mentre il Comune del Sabato continua a soccombere dinanzi al Giudice di Pace di Avellino per le multe elevate con l’autovelox.
«Stiamo tentando di dare un contributo alle modifiche legislative in corso di discussione alla Camera. Ci siamo attivati perché tanti automobilisti multati che si sono rivolti presso il nostro studio ci hanno sollecitato ad inviare suggerimenti ai parlamentari che giustamente si stanno occupando della regolamentazione degli autovelox» dichiara l’avvocato Ciro Aquino che ha avviato una vera battaglia legale contro le multe degli autovelox, ztl e ticket parcheggi scaduti.
Per alcuni comuni, infatti, l’uso dell’autovelox è diventato solo uno strumento per fare cassa, come Atripalda dove gli incassi stimati per il 2019 ammontano a 5.750.000 euro. Invece di adoperarlo a scopo preventivo o dissuasivo per accertare il superamento dei limiti di velocità, l’autovelox è diventato uno strumento per garantire alle amministrazioni comunali entrate supplementari. «A restare vittime del comportamento dei comuni sono gli automobilisti – prosegue il legale Ciro Aquino -. Lo Stato e le Pubbliche Amministrazioni devono essere l’esempio di applicazione e rispetto rigoroso della legge. La norma 142 del codice della strada obbliga i comuni a destinare le risorse raccolte con le multe dell’autovelox per finalità di bilancio strettamente legate al miglioramento della sicurezza e della manutenzione stradale. Tuttavia con gli anni, il ricavato delle multe dell’autovelox invece che essere utilizzato per le infrastrutture stradali o la cartellonistica, ha preso le destinazioni più diverse. Abbiamo apprezzato, in questi mesi, – aggiunge l’avvocato Aquino – il lavoro portato avanti dal deputato di Forza Italia, Simone Baldelli, che si è reso protagonista di diverse interrogazioni rivolte al ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Danilo Toninelli, che vanno dal corretto utilizzo dei proventi delle multe degli autovelox da parte dei comuni, fino alla disciplina  delle zone a traffico limitato (ztl), alle multe redatte dagli ausiliari della sosta e del traffico».
Riflettori accesi, dunque, in Irpinia ed in particolare ad Avellino su autovelox, multe sui grattini di sosta scaduti e ztl, che saranno raccolti nel dossier che sarà presentato ai parlamentari ed inviato al ministro Toninelli.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *