alpadesa
  
domenica 16 giugno 2019
Flash news:   Abellinum Pride, marcia arcobaleno di festa e denuncia: sfilano in duemila. Il sindaco di Atripalda: «un passo in avanti per abbattere i muri della solitudine e dell’indifferenza». FOTOSERVIZIO Abellinum Pride, le madrine Eva Grimaldi e Imma Battaglia: «ci vuole coraggio in provincia, siamo qui per far progredire il nostro Paese dove manca una legge contro l’omofobia». FOTO Atripalda Volleyball, a lavoro per programmare la prossima stagione di serie B Scontro in Consiglio sul Rendiconto 2018 in rosso, sindaco nel mirino dell’opposizione. Mazzariello: “rimetta la delega sul Bilancio” e Landi: “ennessima diffida prefettizia che danneggia l’immagine dell’Ente mentre primo cittadino e assessore Urciuoli nei comuni di dipendenza lavorano per non prenderne”. FOTO Cambio di denominazione societaria: da Calcio Avellino SSD a.r.l a Unione Sportiva Avellino 1912 s.r.l. Alla festa di Sant’Antonio appare un topo in piazza Umberto. FOTO Tanti fedeli ieri alla processione di Sant’Antonio dopo l’omelia del parroco “barricadero” Don Fabio. Stasera sul palco bottari e il comico Giuffrida. FOTO Chiudono negozi per la crisi e protestano i residenti, piazza Cassese a rischio desertificazione Consegnate le onorificenze al Merito della Repubblica, anche Atripalda premiata Così non va – Buche, dislivelli e asfalto colabrodo in via Scandone, via Di Ruggiero e via Capozzi. FOTO

Chiude al pubblico Parco delle Acacie ed apre il cantiere per l’intervento di riqualificazione in vista dell’accorpamento del mercato settimanale. FOTO

Pubblicato in data: 19/5/2019 alle ore:07:30 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Chiude al pubblico Parco delle Acacie ed apre il cantiere per l’intervento di riqualificazione in vista dell’accorpamento del mercato settimanale.
Da ieri e fino a mercoledì prossimo, 22 maggio, il polmone verde di via Ferrovia sarà offlimits al pubblico per consentire alla ditta “Co.Bi.Em”, che si è aggiudicata la procedura negoziata dei lavori di messa in sicurezza, di procedere nella sistemazione di buona parte della pavimentazione dei piazzali e dei viali del parco che versano in condizioni di sicurezza precaria a causa della presenza di disconessioni e ammaloramenti del piano di calpestio.
A firmare l’ordinanza di chiusura, affissa ai cancelli d’ingresso, il responsabile del II Settore di Palazzo di città, Ufficio Manutenzione e Patrimonio, geometra Alfredo Berardino. Nel caso in cui fosse necessario, si procederà all’emissione di un nuovo provvedimento di chiusura a salvaguardia della pubblica incolumità, dovendo eseguire lavorazioni previste con l’impiego di mezzi meccanici specializzati. Il parco riaprirà comunque giovedì mattina 23 maggio, per consentire lo svolgimento della fiera settimanale.
Un intervento necessario e non più procrastinabile in vista della decisione assunta dall’amministrazione Spagnuolo di accorpare la fiera settimanale nel parco consentendo di riaprire il giovedì mattina al traffico veicolare via San Lorenzo. Un accorpamento che interesserà circa 130 operatori in tutto che saranno così posizionati: i circa 30  alimentaristi (settore food) saranno collocati all’esterno del parco, nell’area parcheggio, mentre nelle piazzole all’interno del parco verranno sistemati i 100 operatori del settore “no food”. Sempre all’interno del parco collocati anche i 10 agricoltori.
I fondi stanziati con il decreto Salvini, centomila euro, verranno utilizzati per sistemare il parco, finanziamento che sta seguendo il delegato ai Lavori pubblici Salvatore Antonacci, mentre il Comune utilizzerà proprio risorse per realizzare i lavori esterni al parco. Lavori esterni che riguarderanno la realizzazione degli attacchi per la luce e l’acqua, tre nuovi varchi di accesso all’area, il rifacimento dell’asfalto esterno e la messa a nuovo dei servizi igienici.
Con i fondi del Decreto Salvini si procederà al rifacimento della pavimentazione all’interno del parco, con la sostituzione del lastricato in marmo che si è rovinato con il tempo. Le zone più critiche saranno ricoperte con un manto di asfalto, in modo da consentire agli operatori commerciali della fiera di poter operare in tutta tranquillità e agli utenti di non rischiare di farsi male o cadere a causa della pavimentazione danneggiata. I tempi previsti sono di circa dieci giorni.

«Il progetto redatto dall’Utc e approvato dall’Amministrazione comunale non è inquadrabile nell’asservimento di parco delle Acacie al mercato del giovedì ma risponde invece ad una precisa volontà di rendere fruibile in condizione di sicurezza un importante luogo di aggregazione della città» ha spiegato giorni fa il delegato ai Lavori Pubblici, Salvatore Antonacci. «Dunque l’intervento previsto, risponde ad una precisa volontà dell’Amministrazione Comunale di rendere pienamente utilizzabile il Parco sfruttandone appieno le sue caratteristiche e le sue peculiarità rendendolo perfettamente fruibile per tutti i giorni della settimana. La somma investita servirà a migliorarne l’utilizzo per l’intera cittadinanza oltre che a rispondere all’esigenza dello svolgimento dello storico mercato del giovedì».

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *