alpadesa
  
domenica 17 gennaio 2021
Flash news:   Manutenzione stradale e parcheggio via Gramsci, sbloccati i fondi dalla Giunta Spagnuolo Arriva la proroga ad Atripalda per la presentazione della domanda per l’accesso ai voucher alimentari Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta Coronavirus, da lunedì 18 gennaio in presenza anche la terza classe della Primaria Attentato intimidatorio, pressing sul sindaco delle opposizioni. Landi: ”il tavolo in Prefettura doveva chiederlo lui” Bomba carta in città, Idea Atripalda: “cultura e comunicazione come antidoto alle violenze” Molestie al prete di Atripalda: condannati gli autori Nuovi parcometri ad Atripalda, l’opposizione “Noi Atripalda” boccia il bando: «un spreco per la città» Coronavirus, un nuovo contagio ad Atripalda Bomba carta alla Formaggeria, l’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “atto vile, bisogna lavorare in sinergia. L’Amministrazione dia vita ad iniziative culturali forti”

Chiude al pubblico Parco delle Acacie ed apre il cantiere per l’intervento di riqualificazione in vista dell’accorpamento del mercato settimanale. FOTO

Pubblicato in data: 19/5/2019 alle ore:07:30 • Categoria: Attualità

Chiude al pubblico Parco delle Acacie ed apre il cantiere per l’intervento di riqualificazione in vista dell’accorpamento del mercato settimanale.
Da ieri e fino a mercoledì prossimo, 22 maggio, il polmone verde di via Ferrovia sarà offlimits al pubblico per consentire alla ditta “Co.Bi.Em”, che si è aggiudicata la procedura negoziata dei lavori di messa in sicurezza, di procedere nella sistemazione di buona parte della pavimentazione dei piazzali e dei viali del parco che versano in condizioni di sicurezza precaria a causa della presenza di disconessioni e ammaloramenti del piano di calpestio.
A firmare l’ordinanza di chiusura, affissa ai cancelli d’ingresso, il responsabile del II Settore di Palazzo di città, Ufficio Manutenzione e Patrimonio, geometra Alfredo Berardino. Nel caso in cui fosse necessario, si procederà all’emissione di un nuovo provvedimento di chiusura a salvaguardia della pubblica incolumità, dovendo eseguire lavorazioni previste con l’impiego di mezzi meccanici specializzati. Il parco riaprirà comunque giovedì mattina 23 maggio, per consentire lo svolgimento della fiera settimanale.
Un intervento necessario e non più procrastinabile in vista della decisione assunta dall’amministrazione Spagnuolo di accorpare la fiera settimanale nel parco consentendo di riaprire il giovedì mattina al traffico veicolare via San Lorenzo. Un accorpamento che interesserà circa 130 operatori in tutto che saranno così posizionati: i circa 30  alimentaristi (settore food) saranno collocati all’esterno del parco, nell’area parcheggio, mentre nelle piazzole all’interno del parco verranno sistemati i 100 operatori del settore “no food”. Sempre all’interno del parco collocati anche i 10 agricoltori.
I fondi stanziati con il decreto Salvini, centomila euro, verranno utilizzati per sistemare il parco, finanziamento che sta seguendo il delegato ai Lavori pubblici Salvatore Antonacci, mentre il Comune utilizzerà proprio risorse per realizzare i lavori esterni al parco. Lavori esterni che riguarderanno la realizzazione degli attacchi per la luce e l’acqua, tre nuovi varchi di accesso all’area, il rifacimento dell’asfalto esterno e la messa a nuovo dei servizi igienici.
Con i fondi del Decreto Salvini si procederà al rifacimento della pavimentazione all’interno del parco, con la sostituzione del lastricato in marmo che si è rovinato con il tempo. Le zone più critiche saranno ricoperte con un manto di asfalto, in modo da consentire agli operatori commerciali della fiera di poter operare in tutta tranquillità e agli utenti di non rischiare di farsi male o cadere a causa della pavimentazione danneggiata. I tempi previsti sono di circa dieci giorni.

«Il progetto redatto dall’Utc e approvato dall’Amministrazione comunale non è inquadrabile nell’asservimento di parco delle Acacie al mercato del giovedì ma risponde invece ad una precisa volontà di rendere fruibile in condizione di sicurezza un importante luogo di aggregazione della città» ha spiegato giorni fa il delegato ai Lavori Pubblici, Salvatore Antonacci. «Dunque l’intervento previsto, risponde ad una precisa volontà dell’Amministrazione Comunale di rendere pienamente utilizzabile il Parco sfruttandone appieno le sue caratteristiche e le sue peculiarità rendendolo perfettamente fruibile per tutti i giorni della settimana. La somma investita servirà a migliorarne l’utilizzo per l’intera cittadinanza oltre che a rispondere all’esigenza dello svolgimento dello storico mercato del giovedì».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *