alpadesa
  
domenica 15 settembre 2019
Flash news:   Incendio Pianodardine, Camminata Rosa rinviata a data da destinarsi Incendio a Pianodardine, il Comitato festa rinvia al prossimo fine settimana i festeggiamenti per San Sabino con concerto della PFM e processione Incendio a Pianodardine, Arpac avvia monitoraggi ambientali. Foto Incendio a Pianodardine, sospesa la raccolta differenziata da parte di Irpiniambiente Lunedì mattina aprire la nuova area parcheggio in via Francesco Scandone. FOTO Incendio a Pianodardine, domani scuole chiuse ad Atripalda. Ecco l’ordinanza Incendio a Pianodardine: evacuata la zona, nube tossica nell’aria. Il prefetto dichiara lo stato di emergenza: si invita a restare a casa e tenere le finestre chiuse. FOTO Carlo Sibilia riconfermato sottosegretario all’Interno Allarme ambientale a Pianodardine: brucia fabbrica di materiale plastico Settantenne atripaldese chiede i danni al comune di Salerno

Messa in sicurezza del ponte delle Filande, al via l’abbattimento dell’edificio industriale adiacente. FOTO

Pubblicato in data: 5/6/2019 alle ore:08:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Al via l’abbattimento dell’edificio industriale adiacente il ponte delle Filande a Pianodardine. L’intervento, attivato grazie alla possibilità previste dalla Legge regionale sul Piano Casa, per la parte di recupero di immobili a destinazione produttiva dismessi, è funzionale alla successiva messa in sicurezza del ponte che sarà realizzata dalla Provincia. Un ponte finito, più volte, al centro delle cronache provinciali, per le continue esondazioni del Fenestrelle. «Sta prendendo forma finalmente uno degli interventi in deroga che lo scorso anno abbiamo portato in Coniglio comunale molto convintamente di riqualificazione urbana della nostra città – illustra il sindaco Geppino Spagnuolo -. Secondo noi è un modo di intervenire sulla città in maniera molto intelligente e proficua, oltre per il privato che ha la proprietà dei beni, anche per finalità di interesse pubblico. Un intervento che non aumenta il costruito e che quindi non genera consumi di suolo ma recupera degli immobili, delocalizzandoli e lasciando così libera un’area, che è quella vicina al ponte delle Filande, che è importante dal punto di vista della messa in sicurezza del territorio. Un’area che sarà interessata a breve dal rifacimento del ponte da parte della Provincia di Avellino per rimuovere le criticità idrauliche del Fenestrelle. La rimozione di questo edificio industriale consentirà infatti un intervento più ampio da parte della Provincia di messa in sicurezza dell’area».
L’intervento del privato, la “La Cattolica Immobiliare S.r.l.u.” di Stefano Barisano, punta così a delocalizzazione un complesso edilizio ad uso commerciale.
«La deroga consentirà di delocalizzare la volumetria, che oggi è ubicata in una zona a rischio dal punto di vista del piano alluvioni, così come individuato dagli studi effettuati dall’Autorità di Bacino, in un’area che è di proprietà della stessa società, una zona finora destinata a parcheggio privato lungo via Appia per la realizzazione di una concessionaria d’auto –prosegue il primo cittadino -.  Con la delocalizzazione ci sarà un vincolo di inedificabilità assoluta nelle adiacenze del ponte delle Filande. In via Appia invece, nell’area in cui verrà ricostruita la volumetria preesistente, per un riequilibrio degli standard pubblici, il privato contestualmente , realizzerà  un’area di sosta di circa 1600 mq. da destinare a parcheggio pubblico e ceduta alla città per più di 70 posti auto nelle adiacenze del liceo scientifico “De Caprariis”, una zona che appare oggi abbastanza carente. Un parcheggio pubblico in un’area utilizzata in passato come deposito giudiziario che aiuterà ad equilibrare le esigenze del quartiere e del liceo. Ora l’intervento ha preso finalmente il via al termine di tutti i pareri necessari. Una proposta equilibrata e soddisfacente dal punto di vista dell’interesse pubblico che aiuta a riqualificare due zone della città» conclude Spagnuolo.
Il ponte delle Filande sarà poi interessato dall’intervento progettato e finanziato dalla Provincia di Avellino, con lavori di realizzazione di una nuova campata unica e sistemazione idraulica del tratto fluviale per circa due milioni di euro.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *