alpadesa
  
Flash news:   Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi Nozze d’oro Nappa-Santella, auguri

Tanti fedeli ieri alla processione di Sant’Antonio dopo l’omelia del parroco “barricadero” Don Fabio. Stasera sul palco bottari e il comico Giuffrida. FOTO

Pubblicato in data: 14/6/2019 alle ore:17:15 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Se ci fosse stato allora il Decreto Sicurezza, Sant’Antonio non sarebbe arrivato in Italia da San Francesco“. A parlare così, durante l’omelia è Don Fabio Mauriello, neo “parroco barricadero” e dell’inclusione. Dall’altare della chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Don Fabio ha colto l’occasione per ribadire concetti a lui cari, come quello dell’integrazione con una battuta critica al  Decreto Salvini che ha chiuso i porti italiani ai migranti e alle navi dell’Ong. Non è mancato un riferimento anche all’Abellinum Pride che sfilerà domani tra le strade della città.
Ad ascoltarlo tanti fedeli accorsi ieri sera alla Santa Messa e alla Processione  in onore di Sant’Antonio di Padova.
Ad officiare il rito religioso, con Don Fabio, anche l’altro parroco, Don Ranieri Picone.
L’appuntamento ha preceduto l’uscita dalla chiesa madre della statua del Santo, portata a spalla in processione per le strade del centro.
Con il sindaco Geppino Spagnuolo il comandante dei Carabinieri Sullustrone, il comandante della Polizia Municipale, Giannetta e il Comitato festa.
Tanti i fedeli accorsi per la devozione che li lega al santo con in mano gigli bianchi.
Stasera la festa continua. In piazza Umberto I grande protagonista della serata sarà il comico Sergio Giuffrida, che intratterrà il pubblico a partire dalle ore 23:00. Protagonista di “Colorado tv”, Giuffrida è stato vincitore di molti festival nazionali di Cabaret, tra cui il Festival Spazio Cabaret (Roma), Festival Nazionale Caba Show (Nettuno) e premio della critica al Festival Nazionale di Cabaret (TO).
La sua esibizione verrà preceduta da quella dei “Botti e bottari di Re Ferdinando”.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *