alpadesa
  
Flash news:   “Regalo un sorriso ad un bambino” per donare nuovi giocattoli ai più piccini di Atripalda meno fortunati La danza sabato e domenica nella Dogana dei Grani di Atripalda Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Approvato il Piano di Gestione Forestale per valorizzare il Parco San Gregorio di Atripalda La Confcommercio premia il fiorista atripaldese Raffaele Di Gisi Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Ex convento di Santa Maria della Purità ad Atripalda, Protocollo d’intesa per ospitare famiglie e persone indigenti Giuseppe Petrucciani premiato come socio storico dell’Ucsi Dipendente “infedele” ruba nel supermercato in cui lavora, denunciato dai Carabinieri di Atripalda Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio

Una delegazione atripaldese al raduno mondiale Scout negli Usa

Pubblicato in data: 21/7/2019 alle ore:05:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Tre scout atripaldesi parteciperanno al raduno mondiale negli Usa. Aishling Divito, Andrea Tarantino e Francesco Strumolo, tutti appartenenti al “Gruppo Scout Agesci  Atripalda 1” prenderanno parte da domani al 24esimo World Scout Jamboree che si terrà dal 22 luglio al prossimo 2 agosto in America, nel West Virgilia, presso la Bechtel Reserve, 10.000 acri – 4.000 ettari – 40 kmq, di proprietà dei Boy Scout of America a circa 4 ore e mezza da Washington DC.
La delegazione atripaldese, composta da due sedicenni e dal capo reparto Aishling Divito, partirà questa mattina da Napoli insieme ad altri 940 ambasciatori del Contingente Italiano. Con loro si uniranno poi le delegazioni di Venezia, Milano e Roma.
«Sono molto emozionato – racconta  Francesco Strumolo di 16 anni – ma anche un po’ ansioso di conoscere nuove persone provenienti da altri paesi del mondo. Ci saranno diverse attività da svolgere come rafting, arrampicata, sport nautici e trekking. Saremo coordinati dai Capi del Contingente Italiano che ci guideranno in questo evento».
Il 24° Jamboree mondiale Scout vedrà protagoniste circa 45mila persone tra ragazzi, responsabili adulti e membri dell’organizzazione. Il motto dell’evento è “Unlock a new world”, ovvero “Sblocca un mondo nuovo”, «perché un mondo nuovo – si legge in una nota degli organizzatori – è possibile solo se sapremo far crescere giovani capaci di conoscersi, integrarsi, rispettarsi e arricchirsi reciprocamente». Meta sognata e raggiunta della favolosa avventura di grandi esploratori. È un invito ad aprirsi a nuove avventure, a nuove amicizie, a conoscere nuove culture: “Unlock new adventures, new cultures and new friendship”. Guardare il mondo con “nuovi occhi” e, insieme, costruire un mondo nuovo. Il Jamboree americano si pone così come obiettivo di offrire l’opportunità di mettere a confronto una generazione che possa cercare di trovare insieme quelle chiavi di lettura per affrontare le difficoltà che ancora oggi impediscono la collaborazione tra popoli. Adventure, Friendship, Leadership, Service, Sustainability sono le parole-chiave del Jamboree del 2019.  L’avventura sarà vissuta nella Natura, la vita all’aria aperta conoscendo nuove persone, nuove culture, nuovi stili di vita e nuovi modi di vivere lo scoutismo, scoprire come le differenze possono arricchire e farci crescere. Il Jamboree sarà anche un esercizio costante di partecipazione attiva, cittadinanza attiva, azione e impegno giovanile. I partecipanti non saranno semplici fruitori delle attività ma svilupperanno capacità di leadership, nel vivere e nel costruirsi da protagonisti le loro giornate al campo. I partecipanti saranno immersi all’interno di una riserva imparando a rispettare la Natura sotto ogni punto di vista.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *