alpadesa
  
Flash news:   Ventidue furti nelle case dell’hinterland avellinese, misure cautelari per due persone L’ex sindaco di Atripalda Paolo Spagnuolo nominato amministratore unico di ACS Accusa un malore mentre attraversa la strada ad Atripalda: paura ieri in via Gramsci Us Avellino, Filippo Polcino è il nuovo Amministratore Delegato Buona affluenza per la prima Notte Bianca atripaldese in via Gramsci. FOTO Us Avellino, Aniello Martone è il nuovo Direttore Generale Us Avellino, trovato l’accordo: presidente Luigi Izzo e Nicola Circelli vice Le studentesse atripaldesi Silvia Minichini e Chiara Pierno premiate all’Università di Salerno Muore a 36 anni, addio ad Angelo De Angelis: Original Fans e Scandone in lutto Bisceglie espugna il Paladelmauro

La Regione Campania finanza i progetti della Protezione Civile di Atripalda

Pubblicato in data: 13/9/2019 alle ore:07:30 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

La Regione Campania finanza i progetti della Protezione Civile di Atripalda. Ad annunciarlo è la consigliera comunale con delega alla Protezione civile, avvocato Giuliana De Vinco. L’Ente di Palazzo Santa Lucia ha infatti finanziato il potenziamento del gruppo comunale di protezione civile della cittadina del Sabato erogando una somma  volta alla realizzazione dei progetti presentati nel 2018. Nello specifico la delegata, di concerto con il comandante della Polizia Municipale, Domenico Giannetta, aveva avanzato una richiesta di contributo, prevista dai criteri triennali 2016/2018, relativi alla concessione di finanziamento per i gruppi di volontariato di protezione civile di cui all’art.37 del D.lgs. 1/18. All’esito dell’esame istruttorio della domanda presentata il gruppo comunale di protezione civile di Atripalda si è visto ricomprendere il proprio progetto per l‘acquisto di radio veicolari e portatili per la costituzione di una centrale operativa.
La Regione, per tale finalità, ha concesso un contributo pari a 12.980,00 euro.
«Il gruppo comunale sarà presto dotato di tale attrezzatura e istruito all’uso – illustra la consigliera delegata Giuliana De Vinco -, così da garantire maggiori competenze in caso di emergenze. Una grande soddisfazione non solo per la sottoscritta ma di tutta l’amministrazione che da sempre si è prodigata per l’accrescimento, il consolidamento e il rafforzamento del gruppo comunale di protezione civile, fiore all’occhiello della Regione».
La Protezione civile atripaldese è impegnata da sempre sia per l’assistenza alle persone anziane, soprattutto durante il periodo estivo, che come guardie ambientali in campo contro gli sversamenti abusivi. Quattro componenti della Protezione civile sorvegliano il territorio per combattere sia il fenomeno delle deiezioni canine e quello del conferimento abusivo dei rifiuti. Un deterrente resosi necessario dopo gli sversamenti continui nelle strade periferiche, dove vengono abbandonati rifiuti di ogni tipo.
«Volendo fare un bilancio sull’operato della Protezione civile – conclude la delegata – mi sento di esprimere grande soddisfazione. Al mio ingresso come delegata ho trovato un gruppo disarticolato. Ma con grande impegno e dedizione abbiamo lavorato insieme per recuperare la coesione del gruppo ma soprattutto per incrementare le attività da offrire alla comunità. Il gruppo è stato presente ad ogni manifestazione dando supporto ai vigili urbani, ha monitorato il territorio con le guardie ambientali e prestato vicinanza in estate alle persone in difficoltà. In tutto ciò hanno seguito corsi di formazione e altri sono in programma. Sono soddisfatta di quello fatto sino ad oggi».

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *