alpadesa
  
Flash news:   Estraggono 800 metri cubi di pietra dal fiume Sabato: la Forestale mette i sigilli L’Atripalda Volleyball batte Martina e consolida il settimo posto Oggi il Giorno della Memoria per non dimenticare la tragedia della Shoah Non basta Micovschi, finisce 1-1 col Picerno Torna nella chiesa la tela offerta in dono nuziale. Foto “Verità per Giulio Regeni”: a quattro anni dalla scomparsa restano ancora ombre Pista di pattinaggio per il Natale ad Atripalda, dopo le polemiche sui social per il contributo del Comune il gestore Sergio Argenio si difende La Scandone Avellino battuta da Citysightseeing Palestrina per 57-60 Tributi, il Comune di Atripalda “citofona” agli evasori e morosi: approvati i ruoli per il recupero di Imu, Tasi e Tari Alvanite, lite tra vicini: assolti dall’accusa di lesioni aggravate alla testa con fornetto a microonde e percosse

L’Avellino corsara con il Picerno: terza vittoria consecutiva

Pubblicato in data: 16/9/2019 alle ore:09:46 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

Sale a quota nove l’Us Avellino di mister Giovanni Ignoffo, grazie alla vittoria ottenuta al “Viviani” di Potenza contro l’altra neopromossa dalla serie D AZ Picerno. Partita spettacolare e giocata a viso aperto da entrambe le compagini, in una cornice di pubblico che ha visto protagonisti anche i 500 tifosi irpini che hanno saturato il settore ospiti. Ad aprire le danze è il neo-arrivato Gabriel Charpentier, abile a indirizzare in porta un tiro deviato di Celjak. Il raddoppio arriva circa 10 minuti dopo grazie ad una giocata di Parisi che è lesto a vedere il portiere di casa Pane fuori dai pali e lo sorprende con un coraggioso e preciso tiro da una posizione estremamente defilata sulla destra. Non si fa attendere la reazione del Picerno: prima Santaniello sorprende Abibi e poi, sul finire della prima ripresa, è Laezza ad immolarsi e a salvare sulla linea un tiro a botta sicura di Guerra. Nel secondo tempo è Alessandro Di Paolantonio a pescare il jolly con una grandissima conclusione da oltre 25 metri. Il 3-1 non mette però al sicuro i lupi dal forcing del Picerno, che con Esposito si fa pericolosissimo. Il goal al 90′ di Sparacello spaventa i biancoverdi ma non basta: i tre punti vanno ad Avellino.
“Continuiamo a lavorare, guardiamo solo a noi stessi” ha dichiarato mister Ignoffo al termine del match. “Questi tre punti sono preziosissimi perchè ottenuti in trasferta e contro un’ottima squadra. Abbiamo trovato un certo equilibrio ma nel finale abbiamo sofferto troppo, in settimana guarderemo tutto quello che poteva funzionare meglio”.
“Sono molto contento per la mia prestazione ma ancora di più per il risultato della squadra” –
ha invece commentato il centrocampista Simone De Marco – “sto pian piano trovando la migliore condizione e non vedo l’ora di togliermi altre soddisfazioni insieme a questo gruppo eccellente”.

Tabellino

Picerno – Avellino 2 a 3

Marcatori: 5′ pt Charpentier, 16′ pt Parisi, 25′ pt Santaniello, 4′ st Di Paolantonio, 46′ st Sparacello.

Picerno (3-5-2): Pane, Caidi (13′ st Esposito), Fontana, Bertolo; Kosovan (18′ st Nappello), Pitarresi, Vrdoljak, Calamai (13′ st Melli), Guerra (31′ st Fiumara); Sparacello, Santaniello (32′ st Calabrese).

A disp.: Cavagnaro, Soldati, Langone, Lorenzini, Ruggieri, Sambou, Montagno.

All.: Giacomarro.

Avellino (5-4-1): Abibi; Celjak, Illanes (44′ st Zullo), Morero, Laezza, Parisi; Micovschi, De Marco (10′ st Silvestri), Di Paolantonio, Rossetti; Charpentier (21′ st Alfageme).

A disp.: Tonti, Pizzella, Albadoro, Njie, Falco, Carbonelli, Petrucci.

All.: Ignoffo.

Arbitro: Tremolada di Monza.

Assistenti: Dell’Olio di Molfetta e De Chirico di Barletta.

Ammoniti: 25′ st Laezza, 42′ st Illanes (gioco scorretto), 48′ st Calabrese, 48′ st Morero, 51′ st Silvestri (comportamento non regolamentare).

Spettatori: 1.344 (500 ospiti).

Incasso 11.700 euro.
Angoli: 7-2.

Recupero: 0′ pt e 5′ st.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *