- Atripalda News - https://www.atripaldanews.it -

Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto

Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine ad Atripalda. L’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Giuseppe Spagnuolo, di concerto con l’Amministrazione Provinciale di Avellino, ha dato il via ieri mattina all’intervento di rifacimento del manto stradale lungo la strada provinciale n. 23, l’asse viario di via Manfredi – via Pianodardine. Il tratto interessato è quello che da piazza Umberto I° si protrae fino all’incrocio con via San Lorenzo.
La sistemazione dell’importante asse viario più volte sollecitato da parte dell’Amministrazione Comunale all’Ente di Palazzo Caracciolo si è reso possibile grazie alla collaborazione da parte del vice presidente della Provincia Fausto Picone e all’attenzione, riposta alla segnalazione dell’ente comunale, del consigliere provinciale Vito Pelosi.
I lavori di messa in sicurezza del tratto interessato, degli spazi pedonali e delle opere di urbanizzazione presenti sono realizzati dagli uffici competenti dall’Ente di piazza Libertà e organizzati insieme all’ Ufficio Tecnico Comunale della cittadina del Sabato e al delegato ai Lavori Pubblici, Salvatore Antonacci.
La regolamentazione della viabilità, della sosta ed il rifacimento della segnaletica orizzontale, è coordinata, dalla ditta esecutrice, dal Comando dei Vigili Urbani del Comune di Atripalda e dall’assessore al Traffico Mirko Musto.
Sempre la Provincia di Avellino è impegnata in città con i lavori di sistemazione idraulica e riqualificazione ambientale del fiume Sabato nel tratto cittadino.
Il progetto, messo in campo da Palazzo Caracciolo, per un investimento pari a 4.538.695,53 euro, punta a rinaturalizzare il corso d’acqua tra terrazzamenti d’ingegneria naturalistica e passeggiate sul fiume, mettendolo in sicurezza da possibili esondazioni.
Finalità primaria è di mettere in sicurezza il territorio sotto il profilo idraulico e di riqualificazione del contesto ambientale sotto il profilo naturalistico e urbanistico. Si interverrà su tutto il profilo longitudinale del fondo, procedendo ad abbassare il letto del fiume di circa un metro attraverso la realizzazione di tre livellette (pendenze costanti) nel tratto centrale compreso tra il ponte di imbocco di via Gramsci e la confluenza con il torrente Salzola. Ci sarà poi un allargamento della sezione idrica con la riduzione dello scatolare presente sul lato sinistro del canale fino al ponte di via Fiume, e del tratto lungo l’area che costeggia la villa comunale dove saranno realizzate opere di ingegneria naturalistica, con terrazzamenti a verde ed accessi pedonali per la fruizione pubblica in periodi di portata minima del fiume. La villa così degraderà fino all’alveo del fiume. Tutte le opere in cemento armato saranno rivestite con pietra naturale. Tra via Gramsci e via Fiume sarà realizzata una passeggiata sul fiume con una soletta a sbalzo.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts