alpadesa
  
Flash news:   L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Laurea in Tecniche di Radiologia Medica: auguri alla dottoressa Angela Penza Natale 2019, Amministrazione in campo per le luminarie in centro città

Ignoffo:«sconfitte che fanno male»

Pubblicato in data: 26/9/2019 alle ore:10:27 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

«Sono coerente con quello detto in passato. Cercherò di dare il massimo con la squadra che ho a disposizione. È normale che ogni allenatore voglia i top player lì davanti. Ad Avellino ci sono determinate difficoltà e al momento continuano con loro. Continuiamo anche con il nostro obiettivo, che resta la salvezza tranquilla. Sono più dispiaciuto per la sconfitta contro il Bisceglie dove qualcosa lo avevamo creato». Così mister Giovanni Ignoffo a fine gara: «le sconfitte fanno male, specialmente per una squadra giovane come la nostra. Dobbiamo trovare l’equilibrio giusto».

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *