alpadesa
  
Flash news:   L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Laurea in Tecniche di Radiologia Medica: auguri alla dottoressa Angela Penza Natale 2019, Amministrazione in campo per le luminarie in centro città

Conclusi i lavori di rifacimento del manto stradale in via Manfredi e via Tufarole. I cittadini chiedono la sistemazione dei marciapiedi. FOTO

Pubblicato in data: 11/10/2019 alle ore:08:30 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Conclusi i lavori di rifacimento del manto stradale in via Manfredi e via Tufarole. Dopo la sistemazione di via Pianodardine, mercoledì scorso ha preso il via l’intervento che ha interessato l’arteria che collega piazza Umberto I con via Circumvallazione e via Pianodardine. L’impresa ha proceduto prima alla scarificazione del vecchio strato d’asfalto e poi alla posa del nuovo. Ora si dovrà solo procedere alla sistemazione della nuova segnaletica orizzontale e verticale. Il rifacimento ha interessato anche il tratto di strada che transita dinanzi la Dogana dei Grani di piazza Umberto.
Un intervento messo in campo dalla Provincia di Avellino in collaborazione con l’ente comunale del Sabato che ha proceduto alla sistemazione dei sottoservizi. Allargato anche il marciapiede nel primo tratto di via Manfredi, in modo da rendere più sicuro il transito dei pedoni e impedire la sosta selvaggia delle auto.
Ha funzionato anche il dispositivo di traffico adottato dal Comando di Polizia municipale diretto dal comandante Domenico Giannetta con l’assessorato al Traffico guidato da Mirko Musto.
«Terminati anche i lavori di rifacimento stradale lungo via Tufarole alta» annuncia il delegato ai Lavori Pubblici, Salvatore Antonacci. Lavori anche qui attesi da tempo.
Al contempo restano però in alcune zone della cittadina del Sabato i problemi legati ai marciapiedi pericolosi con pavimentazione saltata dal centro alla periferia.
Le segnalazioni da parte di cittadini, che denunciano lo stato di abbandono di alcuni tratti di marciapiedi, arrivano da via Appia, via Roma e piazza Cassese.
I sampietrini saltati hanno creato grandi voragini in più punti, vero e proprio pericolo per l’incolumità soprattutto delle persone anziane. Ma anche non fissati bene rappresentano un rischio e una minaccia a chi transita a piedi.
«Sono caduta per la seconda volta in via Appia – racconta ieri una signora – ho avuto una distorsione alla caviglia a causa dei sampietrini che non sono fissati bene lungo il marciapiede. Già mi era capitato la settimana scorsa».
Non sono poche le persone che rischiano di farsi male. I cittadini perciò chiedono all’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Spagnuolo un intervento di riqualificazione immediata per rendere i tratti di transito più sicuri e praticabili ai pedoni.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *