alpadesa
  
Flash news:   Avellino, arriva il portiere Andrea Dini I volontari dell’Associazione Alvanite al fianco dei pazienti dell’Hospice di Solofra Arrestato Vincenzo Schiavone proprietario della Clinica Santa Rita Nuovo main sponsor per la squadra di ciclismo A.S. Civitas di Atripalda Lo chef Alfredo Iannaccone alla ricerca di nuovi sapori Oggi 24 gennaio si festeggia San Francesco di Sales patrono dei giornalisti Incidente sotto la galleria del Monte Pergola: due feriti A Catania lupi sconfitti per 3-1 “Alvanite Quartiere Laboratorio”, l’Amministrazione affida incarico professionale per adeguare il progetto alla variata normativa energetica Vittoria in trasferta per la Scandone: battuta per 71-82 la Stella Azzurra Roma

Scuole a rischio, avvisi di garanzia a sindaco e tecnici comunali

Pubblicato in data: 16/10/2019 alle ore:14:30 • Categoria: CronacaStampa Articolo

 

 

 

 

 

Scuole a rischio ad Atripalda  notificati dai Carabinieri quattro avvisi di garanzia a sindaco, delegato ai Lavori Pubblici e due responsabili dell’Ufficio Tecnico.
La Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal procuratore capo Rosario Cantelmo, ha emesso i quattro provvedimenti di garanzia nei confronti del primo cittadino Giuseppe Spagnuolo, del consigliere delegato ai Lavori Pubblici Salvatore Antonacci e di due tecnici dell’Utc del comune del Sabato, il responsabile del Settore Lavori pubblici, geometra Felice de Cicco e il responsabile del Settore Manutenzione, geometra Alfredo Berardino, che hanno sottoscritto le certificazioni di idoneità dei plessi. L’ipotesi di reato formulata riguarda l’omissione in atti d’ufficio.
Un atto dovuto a seguito dell’apertura di un fascicolo in Procura dopo un esposto presentato a fine  2017 da alcuni genitori in merito alla perizia redatta dai docenti del Dipartimento di Ingegneria dell’Università del Sannio, incaricati dall’ex sindaco Paolo Spagnuolo di valutare lo stato antisismico di tre plessi scolastici: la scuola dell’Infanzia “Adamo” di via San Giacomo la scuola primaria “Mazzetti” di via Manfredi e la scuola “Masi” di via Pianodardine.
Gli esperti dell’Università di Benevento individuarono alcune criticità. A seguito della relazione dei docenti universitari, a settembre 2018 il sindaco Giuseppe Spagnuolo decise di chiudere la scuola Mazzetti di via Manfredi e di far svolgere le lezioni all’interno delle altre due scuole che ad oggi restano aperte senza avere subito alcun tipo di intervento, anche se l’Amministrazione ha chiesto ed ottenuto i fondi per la riqualificazione. Troppo poco forse secondo la Procura che ha aperto un fascicolo sulle due scuole “Adamo” e “Masi”.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *