alpadesa
  
Flash news:   Due centraline anti smog ad Atripalda: la prima installata in via Roma da Idea e la seconda a Parco delle Acacie dall’Arpac su richiesta del Comune Tagliano la Variante nei pressi di un supermercato di Atripalda, sei automobilisti multati dalla Stradale Contrada Ischia, via libera dalla giunta Spagnuolo ai fondi per il campetto La Scandone vince lo scontro salvezza contro Monopoli Ritrovamento archeologico in via Appia, “Noi Atripalda” interroga il sindaco e la Soprintendenza Coronavirus, deceduta una paziente di 79 anni di Atripalda Genitori in piazza ad Atripalda per la didattica a distanza: «Chiediamo libertà di scelta». FOTO Danneggiamento di veicolo e possesso di oggetti atti ad offendere: 28enne atripaldese a processo  Ciclismo, Alfonso Alvino e la passione per la bici nell’Eco Evolution Bike Team L’Avellino batte il Bari 1-0

“Regala una sporta”, il Prc di Atripalda attacca l’Amministrazione Spagnuolo: «Anche quest’anno la solidarietà si riduce ad elemosina»

Pubblicato in data: 19/12/2019 alle ore:06:00 • Categoria: Politica, Prc
Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale di Atripalda ha approvato, per il periodo natalizio, il progetto “Regala una sporta”, che vorrebbe essere, secondo i suoi autori, un sostegno per le famiglie indigenti in questo periodo festivo particolarmente sfavillante nella città del Sabato. Lo scorso anno in realtà si trattava di un’elemosina (30 euro a famiglia), infatti la criticammo aspramente. Quest’ anno sempre di elemosina si tratta ( 35 euro, 5 euro in più, sono soddisfazioni) da spendere, da parte di coloro che saranno baciati dalla fortuna, entro il 6 gennaio ( perché l’Epifania insieme alle feste porta via, com’e’ noto, anche la fame), riservata però – come recita l’avviso pubblico
del 9 dicembre – ai “residenti italiani”. Salvini sarebbe contentissimo, egli stesso non sarebbe riuscito a fare di meglio. Sembra infatti l’applicazione quasi letterale dello slogan leghista “Prima gli italiani”: in questo caso, agli italiani la carita’, una mancia o poco piu’, agli altri uno sberleffo. Che cosa aggiungere? Che si tratta di un provvedimento illegittimo e incostituzionale, e perciò destinato ad essere bocciato in qualsiasi tribunale, sia esso civile o amministrativo, della Repubblica? Certo, se solo fosse conosciuto. Perche’ l'”avviso” in realtà avvisa ben poco, è semi-clandestino. Nessuna traccia sui muri della città. E se qualcuno fosse riuscito, per avventura, a venirne a conoscenza, sappia che è scaduto ieri, e che per presentare, con tanto di ISEE e certificati vari, regolare domanda, c’era solo una settimana di tempo, dal 9 al 16 dicembre. Complimenti vivissimi, in conclusione al sindaco Giuseppe Spagnuolo e alla sua Giunta, e in particolare alla vulcanica assessora alle politiche sociali Palladino. Anche per generare mostri occorre infatti una notevole abilità.
Luigi Caputo
Partito della Rifondazione Comunista – Atripalda
Federazione Provinciale PRC Avellino
Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *