alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, un nuovo contagiato ad Atripalda Biblioteca comunale ancora chiusa, “Idea Atripalda” incalza l’Amministrazione Spagnuolo Caccia ai contribuenti morosi di Imu, Tari e altre tasse comunali ad Atripalda Manutenzione stradale e parcheggio via Gramsci, sbloccati i fondi dalla Giunta Spagnuolo Arriva la proroga ad Atripalda per la presentazione della domanda per l’accesso ai voucher alimentari Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta Coronavirus, da lunedì 18 gennaio in presenza anche la terza classe della Primaria Attentato intimidatorio, pressing sul sindaco delle opposizioni. Landi: ”il tavolo in Prefettura doveva chiederlo lui” Bomba carta in città, Idea Atripalda: “cultura e comunicazione come antidoto alle violenze” Molestie al prete di Atripalda: condannati gli autori

“Regala una sporta”, il Prc di Atripalda attacca l’Amministrazione Spagnuolo: «Anche quest’anno la solidarietà si riduce ad elemosina»

Pubblicato in data: 19/12/2019 alle ore:06:00 • Categoria: Politica, Prc
Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale di Atripalda ha approvato, per il periodo natalizio, il progetto “Regala una sporta”, che vorrebbe essere, secondo i suoi autori, un sostegno per le famiglie indigenti in questo periodo festivo particolarmente sfavillante nella città del Sabato. Lo scorso anno in realtà si trattava di un’elemosina (30 euro a famiglia), infatti la criticammo aspramente. Quest’ anno sempre di elemosina si tratta ( 35 euro, 5 euro in più, sono soddisfazioni) da spendere, da parte di coloro che saranno baciati dalla fortuna, entro il 6 gennaio ( perché l’Epifania insieme alle feste porta via, com’e’ noto, anche la fame), riservata però – come recita l’avviso pubblico
del 9 dicembre – ai “residenti italiani”. Salvini sarebbe contentissimo, egli stesso non sarebbe riuscito a fare di meglio. Sembra infatti l’applicazione quasi letterale dello slogan leghista “Prima gli italiani”: in questo caso, agli italiani la carita’, una mancia o poco piu’, agli altri uno sberleffo. Che cosa aggiungere? Che si tratta di un provvedimento illegittimo e incostituzionale, e perciò destinato ad essere bocciato in qualsiasi tribunale, sia esso civile o amministrativo, della Repubblica? Certo, se solo fosse conosciuto. Perche’ l'”avviso” in realtà avvisa ben poco, è semi-clandestino. Nessuna traccia sui muri della città. E se qualcuno fosse riuscito, per avventura, a venirne a conoscenza, sappia che è scaduto ieri, e che per presentare, con tanto di ISEE e certificati vari, regolare domanda, c’era solo una settimana di tempo, dal 9 al 16 dicembre. Complimenti vivissimi, in conclusione al sindaco Giuseppe Spagnuolo e alla sua Giunta, e in particolare alla vulcanica assessora alle politiche sociali Palladino. Anche per generare mostri occorre infatti una notevole abilità.
Luigi Caputo
Partito della Rifondazione Comunista – Atripalda
Federazione Provinciale PRC Avellino
Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *