alpadesa
  
Flash news:   Il cordoglio del presidente Domenico Biancardi per la scomparsa di Franco Lo Conte Coronavirus, altri 760 morti in più da ieri: quasi 14 mila le vittime in Italia Addio a Don Salvatore Favati: il ricordo di don Ranieri Picone: “un sentito e doveroso grazie per quello che hai fatto e hai donato“ Coronavirus, igienizzanti distribuiti gratuitamente con il contributo della Capaldo Spa Coronavirus, l’Irpinia piange Franco Lo Conte Coronavirus, i dati in Campania: incremento di 225 positivi su 1.676 test effettuati ieri. Il numero di contagiati sale a 2.456 Ciclismo, l’A.S.Civitas-Profumeria Lucia presenta i suoi pupilli: ecco il venezuelano Adolfo Rodia Coronavirus, il sindaco Giuseppe Spagnuolo: «Atripalda pronta a partite con la Provincia e l’Ordine dei medici con il kit di diagnosi veloce da Covid-19» Coronavirus, salgono i contagi in Irpinia: 21 i casi oggi. I positivi sono 280 Coronavirus, il premier Conte annuncia il lookdown fino al 13 aprile: “Non siamo nella condizione di poter allentare le misure”

Avellino Calcio, il presidente Izzo in visita ai “Biancoverdi Insuper…Abili” di Atripalda

Pubblicato in data: 14/1/2020 alle ore:15:04 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

Stamattina i “Biancoverdi insuper…Abili” hanno accolto una delegazione del club nella loro splendida sede di Atripalda. Il presidente dell’Us Avellino, Luigi Izzo, il direttore sportivo Carlo Musa e il centrocampista centrale Alessandro Di Paolantonio hanno fatto visita, questa mattina, ai tifosi “Biancoverdi Insuper…Abili” nella loro sede ubicata nel mercatino di via Marino Caracciolo.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *