alpadesa
  
Flash news:   Torna nella chiesa la tela offerta in dono nuziale. Foto “Verità per Giulio Regeni”: a quattro anni dalla scomparsa restano ancora ombre Pista di pattinaggio per il Natale ad Atripalda, dopo le polemiche sui social per il contributo del Comune il gestore Sergio Argenio si difende La Scandone Avellino battuta da Citysightseeing Palestrina per 57-60 Tributi, il Comune di Atripalda “citofona” agli evasori e morosi: approvati i ruoli per il recupero di Imu, Tasi e Tari Alvanite, lite tra vicini: assolti dall’accusa di lesioni aggravate alla testa con fornetto a microonde e percosse Alberto Alvino dona alla chiesa di Santa Lucia di Serino il quadro nel ricordo di don Antonio Pelosi Comprensivo di Atripalda, oggi e domani si vota per eleggere la componente genitori e il nuovo presidente del Consiglio d’Istituto Il Comune di Atripalda incassa tre finanziamenti per lavori di sistemazione idrogeologica del territorio Avellino, arriva il portiere Andrea Dini

Un ponte in acciaio con doppio binario a sostituire il passaggio a livello di via Appia ad Atripalda: il sindaco scrive a Rfi

Pubblicato in data: 14/1/2020 alle ore:09:30 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Un ponte in acciaio con doppio binario a sostituire il passaggio a livello di via Appia ad Atripalda. E’ questa la soluzione tecnica che potrebbe essere adottata dalla Regione Campania e da Rfi (Rete Trenitalia) per sopprimere il passaggio a livello d’ingresso alla cittadina del Sabato, consentendo così la realizzazione dell’opera in tempi veloci e con costi contenuti.
Un cavalcavia in acciaio, sopraelevato alla strada, sul quale far transitare tutti i treni in entrata e uscita dalla stazione di Avellino che conducono a Salerno e Rocchetta, smistando solo dopo via Appia le due linee ferroviarie che si biforcherebbero con la prima lungo la parallela al raccordo autostradale per le tratta in direzione Salerno, e sul ponte Milano la seconda che si muove in direzione Alta Irpinia. Tale soluzione consentirebbe di eliminare i binari da via Appia consentendo così una migliore viabilità nella zona scongiurando le lunghe file che si creano al transito dei treni.
Al posto degli attuali binari sorgerà una pista ciclopedonale nel verde che condurrà fino alla stazione ferroviaria di Avellino.
Il sindaco Giuseppe Spagnuolo ha inviato una lettera ai rappresentanti di Rfi per accelerare l’iter con il nuovo anno. Una missiva con la quale sollecita un nuovo incontro a Napoli presso la Regione Campania, che ha dato la propria disponibilità a finanziare l’intervento, con Rfi, circa il piano di fattibilità concordato con Palazzo Santa Lucia e il Comune di Atripalda.
«Il passaggio a livello – scrive il primo cittadino – interrompe il principale flusso veicolare cittadino e anche pedonale verso zone residenziali, commerciali e l’unico istituto superiore della città di Atripalda, il Liceo scientifico. È sempre più urgente definire una soluzione per l’interferenza tra la linea ferroviaria Avellino/Salerno e la ex Strada Statale 7 (via Appia) mediante la soppressione del passaggio a livello esistente, alla luce dell’imminente completamento dei lavori di elettrificazione tra Avellino e Salerno».
L’azione dell’Amministrazione comunale ha avuto inizio lo scorso anno. Allo stato è un intervento ancora non previsto dalla Ferrovie dello Stato e dalla Regione ma è in corso una progettazione preliminare.
Un intervento di importanza strategica perché non solo consentirebbe di risparmiare decine di muniti ogni giorno per le code che si creano quando il passaggio a livello è in funzione  ma anche migliorando la qualità di vita e dell’aria nel quartiere. Una soluzione che potrebbe abbattere i disagi legati alla elettrificazione della linea  Avellino – Salerno che in prospettiva vedrà incrementare il numero di treni che passeranno per questa tratta.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *