alpadesa
  
domenica 23 febbraio 2020
Flash news:   Coronavirus, avviso alla cittadinanza di Atripalda del sindaco Spagnuolo Elezione presidente Consiglio d’Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” Atripalda, lettera aperta della componente genitori guidata da Lia Gialanella: “non ci è parsa una buona partenza” Coronavirus: il figlio rientra in Irpinia da Codogno, famiglia in quarantena a Montefusco Ad Atripalda sabato pomeriggio arriva “Carnevale in Piazza” Taglio pioppi in via San Lorenzo, l’intervento della delegata al Verde Pubblico Anna De Venezia: “abbattimento dopo verifica tecnica e di un agronomo”. Foto Taglio pioppi in via San Lorenzo, scoppia la polemica sui social. L’attivista del M5S Antonello Di Guglielmo scrive su Facebook: “Ambiente punto di non ritorno” Lunedì crocevia per la tenuta del bilancio comunale di Atripalda: maxi debito in Consiglio con il piano di rateazione Avellino Calcio, Circelli: “pronto a rilevare le quote di Izzo e soci con nuovi imprenditori” Alvanite Quartiere Laboratorio, incaricata azienda di Ferrara di adeguare il progetto alla variata normativa energetica Foglio di via per due trentenni romeni sorpresi di sera a bordo di una grossa Bmw

Escalation di furti, ladri messi in fuga ad Atripalda: i Carabinieri intercettano e sequestrano auto

Pubblicato in data: 20/1/2020 alle ore:14:12 • Categoria: CronacaStampa Articolo

I Carabinieri della Compagnia di Avellino nell’ultimo periodo hanno intensificato i servizi finalizzati a contrastare i reati in genere, in particolare a fronteggiare il fenomeno dei delitti contro il patrimonio.

Diverse le comunicazioni pervenute nella tarda serata di ieri alla Centrale Operativa che segnalavano una station wagon di colore chiaro aggirarsi, con fare sospetto, nel centro abitato di Atripalda.

Immediatamente, si dava attuazione ad un articolato e consolidato dispositivo con la partecipazione di diverse pattuglie, al fine di intercettare e bloccare il veicolo i cui occupanti, con molta probabilità, erano proprio quelli che poco prima avevano tentato anche un furto in un’abitazione della Città del Sabato: l’azione delittuosa non veniva portata a termine poiché un cittadino, notato i malfattori sul balcone mentre tentavano di forzare un infisso, non ha esitato ad allertare il “112”, a testimonianza dell’inestimabile valore aggiunto offerto dalla partecipazione della collettività al bene comune della sicurezza e della legalità.

Dopo pochi minuti i Carabinieri della Sezione Radiomobile sono riusciti ad intercettare sul raccordo autostradale Avellino-Salerno una Volvo di colore celeste, ferma in una piazzola di sosta, proprio nelle immediate vicinanze dell’abitato di Atripalda: alla vista della “Gazzella” i due occupanti con mossa fulminea hanno abbandonato il veicolo, riuscendo a far perdere le tracce nelle campagne circostanti, favoriti dalla folta vegetazione e dall’oscurità.

L’autovettura, recuperata dai Carabinieri, è stata sottoposta a sequestro.

Durante il sopralluogo sono stati individuati alcuni elementi ritenuti utili per risalire all’identità dei fuggitivi, che sono al vaglio degli inquirenti.

Si sensibilizzano i cittadini a continuare a segnalare tempestivamente al “112”, Numero Unico Europeo per le Emergenze, situazioni inconsuete nonché veicoli o persone sospette.

La controffensiva posta in essere dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino per il contrasto ai reati predatori, continuerà senza sosta. Sono infatti tuttora in corso nell’intera Irpinia i servizi di controllo straordinario del territorio. E tutto questo soprattutto per ridare fiducia e tranquillità alla popolazione alla quale si richiede sempre la fondamentale collaborazione.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *