alpadesa
  
Flash news:   40° anniversario del terremoto, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Profonda ferita, immensa la volontà e la forza per ripartire” Coronavirus, in Italia superati i 50mila decessi in nove mesi. In Campania 2.158 nuovi contagiati Coronavirus, il sindaco di Atripalda pronto a far slittare la riapertura di Infanzia e prima elementare al 30 novembre 40° anniversario del terremoto in Irpinia, il vescovo Aiello: “Alle 19:34 il suono delle campane delle chiese in memoria delle vittime” Coronavirus, in Campania da mercoledì 25 novembre si torna in classe per l’Infanzia e prime classi della Primaria 40° anniversario del terremoto in Irpinia: i Carabinieri commemorano le vittime del sisma e i caduti dell’Arma. VIDEO Coronavirus, 4 nuovi contagiati ad Atripalda e 79 positivi in Irpinia Coronavirus, il cordoglio della Misericordia di Atripalda per la scomparsa di Michele Gismondi. Il presidente Vincenzo Aquinno: “uomo forte, volontario coraggioso e amato” Coronavirus, primo decesso ad Atripalda: muore per il virus volontario della Misericordia e della Protezione civile. Il cordoglio del sindaco Alvanite a quarant’anni dal sisma, lettera aperta di Antonio Vitiello: «Attendiamo ancora una “scossa” positiva per il quartiere»

Mercato bloccato e nuova sconfitta per la Scandone Avellino: finisce 67-71 con la Tecno Switch Ruvo di Puglia

Pubblicato in data: 4/2/2020 alle ore:07:58 • Categoria: Avellino Basket

Il mercato della Scandone ancora bloccato per i diversi lodi con ex giocatori fa scivolare giù la Scandone Avellino nella classifica del campionato di basket di Serie B. Ed arriva l’ennesima sconfitta al Paladelmauro per 67-71 con la Tecno Switch Ruvo di Puglia. Queste le parole di coach De Gennaro dopo la sconfitta casalinga contro Ruvo di Puglia: “Ennesima occasione sprecata, perché nonostante una partenza sottotono siamo stati bravi a recuperare anche contro una squadra molto forte, con giocatori che davvero potevano fare la differenza in ogni momento. Le 17 palle perse, da cui loro hanno fatto 18 punti, ci hanno penalizzato. Abbiamo bisogno di continuare a migliorare, di avere un po’ più di controllo da questo punto di vista. Peccato, perché credo che alla fine i ragazzi abbiano dato tutto ciò che avevano, però contro giocatori che possono risolvere partite punto a punto in ogni momento, la nostra minore esperienza ha fatto sì che la squadra avversaria avesse la meglio. Nell’ultimo minuto ho abbassato il quintetto, perché volevo fare cambi sistematici per avere più aggressività sui tiratori. Ho mandato De Leo su Laquintana, visto che lo conosceva bene, ma, nonostante le braccia alte, è stato bravo Laquintana a fare un canestro importante. Sulla rimessa in attacco Bianco ha sbagliato un tiro abbastanza aperto, che però doveva necessariamente prendersi. Nell’ultima rimessa, non hanno eseguito alla lettera ciò che io ho disegnato, ma ormai eravamo a meno quattro, era già molto complicato rimontare, la partita l’abbiamo persa prima. Se Bianco avesse messo quel canestro sarebbe stato l’eroe di giornata, deve continuare su questa strada, perché sta crescendo tanto e sta dando tanto alla squadra. Peccato perché era una partita che si poteva vincere, siamo arrivati punto a punto e la loro esperienza ha fatto la differenza”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *