alpadesa
  
domenica 24 gennaio 2021
Flash news:   Vandali ancora in azione, danneggiati due alloggi popolari ad Atripalda Coronavirus, 3 casi positivi ad Atripalda nel bollettino ASL: 91 i contagiati in Irpinia Messa in sicurezza del parcheggio pubblico di via Gramsci ad Atripalda: impegno di spesa per l’affidamento della prestazione del rilievo topografico Ciclismo: la litoranea salernitana fa da sfondo al primo raduno collegiale Estorsione ai danni di un bar di Atripalda, rinvio a giudizio per un 28enne del luogo Riapertura scuole in Campania, De Luca annuncia l’ordinanza: «Superiori aperte da lunedì 1 febbraio» Appropriazione indebita, arrestato dai Carabinieri un 40enne di Atripalda colpito da mandato europeo Pianta organica del Comune, parla il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “firmati i decreti dei dipendenti, a breve le assunzioni” Idea Atripalda raccoglie proposte e segnalazioni per migliorare la Città Gestione del personale a Palazzo di città, il gruppo consiliare d’opposizione Noi Atripalda all’attacco. Fabiola Scioscia: “incompetenza e superficialità”

Pro loco Atripalda, rieletto presidente Raffaele Labate che traccia un bilancio e sul futuro: «puntare su Abellinum come volano della nostra cittadina, abbinando vocazione commerciale e turistica»

Pubblicato in data: 5/2/2020 alle ore:08:30 • Categoria: Attualità, Cultura

«Abbiamo venticinque ettari al di sopra delle nostre teste (il parco archeologico di Abellinum ndr.), un parco nel cuore della città che molti ci invidiano. Il fatto che non si veda perché collocato sulla collina, non lo rende appetibile. Ma è proprio da lì che bisogna ripartire, il volano della nostra cittadina, abbinando la vocazione commerciale a quella turistica di Atripalda». A parlare è Raffaele Labate che succede a se stesso alla guida della Pro Loco di Atripalda. Il nuovo direttivo lo ha eletto all’unanimità l’altra sera. E così dopo otto anni di governo Labate proseguirà anche per i prossimi quattro anni. «In questi anni ho guidato l’associazione in continuità con il passato – spiega Labate -. L’associazione è cresciuta tantissimo, sempre con nuove iniziative. Nel corso di questi ultimi quattro anni abbiamo rivisto la rappresentazione della Via Crucis, allargandola ai riti della Settimana Santa oltre ad aprire dei monumenti che nessuno sapeva  come il Campanile della chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire nel 2016 e i giardini di Palazzo Caracciolo su nostro suggerimento all’Amministrazione. Noi siamo Punto d’Informazione e accoglienza turistica della città di Atripalda e in un certo qual senso viviamo in simbiosi con la macchina organizzativa».
La nuova squadra, che resterà in carica per i prossimi quattro anni affiancando il presidente Labate, è composta dal vicepresidente Pellegrino Maffeo, Cinzia Gambale, Mauro Esposito, Emanuela Ambrosone e Mariassunta Galluccio nelle funzioni di segretaria e tesoriera dell’associazione che ha la propria sede negli uffici al piano terra della Chiesa della Maddalena. Ad eleggere il nuovo direttivo i 75 soci che compongono la Pro Loco. «Quelli che frequentano però sono una trentina – tiene a precisare il presidente -. Il nuovo direttivo è un mix di persone con esperienza e giovani come Emanuela Ambrosone che arriva dal servizio civile ed è laureata in Archiviazione bibliotecaria. Giovani che possono garantire il futuro della nostra associazione».
Tante le manifestazioni e iniziative poste in essere in questi ultimi anni per la promozione del territorio, la valorizzazione e salvaguardia delle tradizioni. Dai falò di San Sabino l’8 febbraio, al Carnevale con la sfilata di gruppi di Zeza della provincia, la rievocazione dei piatti tipici come i Cicci di Santa Lucia il 13 dicembre, i presepi e i concerti in chiesa del Natale e il Calendario dell’Avvento  di questo ultimo anno. Ed ancora le giornate di prevenzione con le visite senologiche gratuite del dottor Iannace «Children’s Day che lo scorso anno però non abbiamo potuto per il maltempo – spiega ancora -. Molto suggestiva è stata la visita al Campanile della chiesa madre, 104 scalini che portano ad una botola e ad un terrazzo panoramico. Non era mai stata aperta prima della “Una notte al Campanile”. Abbiamo contribuito con l’Amministrazione alla nascita della convenzione con l’Università per Abellinum, dove effettuiamo per i turisti visite guidate su base volontaria. Visite anche allo Specus Martyrum e “Guidami sotto le stelle” nel parco Archeologico di Abellinum. Ed inoltre il progetto “Servizio civile”, l’Alternanza scuola-lavoro con il liceo scientifico De Caprariis, “Scuola Viva” con la scuola elementare dell’istituto comprensivo De Amicis-Masi. Un connubio molto stretto con il mondo scolastico della città».
Sui progetti futuri lungo i quali si muoverà l’azione del nuovo direttivo conclude: «Continueremo a dare un contributo allo sviluppo della città. Senza ombra di dubbio, portando avanti tutto quello che già c’è in essere e pensando a nuove iniziative da farsi, allargando la collaborazione alle altre associazioni cittadine in modo da creare una rete. In questo momento abbiamo bisogno tutti di una mano, se lavoriamo e stiamo insieme otterremo importanti risultati per la città».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Pro loco Atripalda, rieletto presidente Raffaele Labate che traccia un bilancio e sul futuro: «puntare su Abellinum come volano della nostra cittadina, abbinando vocazione commerciale e turistica»”

  1. Carmela Nappo ha detto:

    Auguri lello per essere rieletto di nuovo presidente. buon lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *