alpadesa
  
Flash news:   Secondo contagio ad Atripalda, il sindaco: “invito l’intera comunità ad osservare le misure per la prevenzione e il contrasto al covid-19” Coronavirus, contagiato ad Atripalda anche un parente della signora romena Nuovo caso di Coronavirus ad Atripalda, il sindaco: “la donna straniera sottoposta ad isolamento” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda: in isolamento persona rientrata dall’estero Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda

L’Avellino non molla e strappa un pari in dieci a Francavilla

Pubblicato in data: 10/2/2020 alle ore:06:51 • Categoria: Avellino Calcio

L’Avellino getta il cuore oltre l’ostacolo ed in 10, a tempo quasi scaduto, trova il pari sul difficile campo di Francavilla Fontana contro i biancazzurri della Virtus. A seguito dell’1-1 le squadre restano così separate da un solo punto in classifica (31 Virtus, 30 Avellino)  nella graduatoria di Lega Pro, Girone C.

A guidare le rispettive formazioni mister Ginobili e mister Padovano, date le squalifiche di mister Trocinie mister Capuano. 3-5-2 per i padroni di casa, mentre l’Avellino propone un 3-4-3 che vede l’esordio dal primo minuto di Agostino Rizzo con i colori biancoverdi. Sul lato opposto della mediana Parisi, difesa con Celjak, Laezza e Illanes. Izzillo e Di Paolantonio in mezzo al campo mentre l’attacco è affidato a Pozzebon, supportato da Ferretti e Micovschi. Dini tra i pali. Il primo tempo si contraddistingue per la grande pressione ospite, con i lupi che si affacciano spesso e volentieri nella metà campo degli avversari. Due le ghiotte occasioni da rete: la prima al 14′ con Pozzebon che, dopo un’azione personale insistita da parte di Parisi, impatta la sfera e colpisce la parte alta della traversa. E’ poi Alessandro Di Paolantonio a spaventare Poluzzi con una bella punizione dal limite. A sbloccare il risultato ci pensa però Zenuni con un eccezionale goal da oltre 30 metri, di prima intenzione dopo una ribattuta di Dini. Palla che scende implacabile e si va al riposo sul parziale di 1-0.

La prima parte della ripresa vede la Virtus Francavilla provare a prendere campo: l’Avellino cambia portando Zullo al Centro della Difesa con Alfageme in attacco. Dopo l’espulsione di Laezza per somma di ammonizioni i biancoverdi invece di scoraggiarsi si lanciano in un forcing finale che produce diverse palle goal, fino all’episodio del rigore: Parisi viene atterrato in area da Albertini, Di Paolantonio si presenta sul dischetto e, come a Bisceglie la scorsa settimana ma a parti invertite, ribadisce in goal il penalty inizialmente parato da Poluzzi.

“Questa, per come è maturata,  è praticamente una vittoria” Così mister Padovano al termine del match. “Eravamo in inferiorità numerica e sotto di un goal a 10′ dalla fine, riacciuffarla è indice di coraggio, di caparbietà e di bravura.  Non posso che fare i complimenti ai ragazzi che, a mio parere, hanno compiuto un’impresa. Il mio giudizio non sarebbe cambiato in caso di risultato negativo, perché credo sia evidente che, forse solo per l’inizio del secondo tempo in cui siamo stati un po’ spenti, abbiamo tenuto il pallino del gioco. Il modulo? Abbiamo costruito la squadra per giocare con questo tipo di assetto, impostando il nostro gioco contro chiunque perché ne abbiamo le capacità e abbiamo dimostrato il nostro valore contro ogni tipo di squadra, indipendentemente dai punti raccolti nelle specifiche occasioni”.

“Che dire, pareggiare alla fine con un uomo in meno è veramente tanta roba” dichiara Vedran Celjak.“Non abbiamo mai mollato, mettendoci cuore e corsa. Così sa di vittoria. I nostri avversari si sono abbassati, noi però abbiamo spinto tenendoli nella loro trequarti nei minuti finali. Stavamo bene, grazie a come ci alleniamo e a come prepariamo la partita. Lo abbiamo dimostrato anche con un uomo in meno. Ora speriamo di rivedere i nostri tifosi, ci mancano tanto. Li vorremmo rivedere allo stadio pronti a sostenerci”.

Tabellino

Virtus Francavilla-Avellino 1-1

Marcatori: 41′ pt Zenuni, 49′ st Di Paolantonio.

Virtus Francavilla (3-5-2): Poluzzi; Delfino (32′ st Tiritiello), Marino, Caporale; Albertini, Risolo (39′ st Castorani), Zenuni, Mastropietro, Gallo (39′ st Sparandeo); Marozzi (28′ st Di Cosmo), Perez (39′ st Baclet).

A disp.: Costa, Pambianchi, Nunzella, Setola, Ekuban.

All.: Ginobili (Trocini squalificato).

Avellino (3-4-2-1): Dini; Celjak, Laezza, Illanes; Rizzo (1′ st De Marco), Izzillo (10′ st Sandomenico), Di Paolantonio, Parisi; Micovschi, Ferretti (28′ st Zullo); Pozzebon (28′ st Alfageme).

A disp.: Tonti, Rossetti, Njie, Evangelista, Garofalo, Federico.

All.: Padovano (Capuano squalificato).

Arbitro: Ricci di Firenze.

Assistenti: Zampese di Bassano del Grappa e Moro di Schio.

Ammoniti: 36′ pt Zenuni, 7′ st Laezza, 25′ st Perez, 41′ st Illanes (gioco scorretto); 29′ st De Marco (comportamento non regolamentare);

Espulsi: 36′ st Laezza (somma di ammonizioni);

Angoli: 4-5,

Recupero: 0′ pt, 5′ st.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
US Avellino, ecco il settore giovanile dei lupi

E’ il settore giovanile il primo passo ufficiale dell’Us Avellino 1912 per la stagione 2020/2021. Come preannunciato più volte dal Read more

Us Avellino, esonerato mister Ezio Capuano

L’Us Avellino comunica di aver sollevato mister Ezio Capuano dall’incarico di allenatore della prima squadra.  Il club intende ringraziare il Read more

Playoff Serie C, Ternana-Avellino 0-0: lupi eliminati

Lupi subito fuori dai Playoff. Nel’ Ultimo match del Primo Turno della fase a gironi dei playoff di Serie C Read more

Montevergine, visita dell’Us Avellino questa mattina da Mamma Schiavona. Foto

Erano le 10, quando l’Us Avellino accompagnato dal patron Angelo Antonio D'Agostino è salito sul Santuario di Mamma Schiavone. A Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *