alpadesa
  
domenica 05 aprile 2020
Flash news:   Settimana Santa, il messaggio dell’Abate Riccardo Guariglia: “Separati ma uniti nella preghiera. Bisogna ritornare alle cose importanti della vita” Coronavirus, in Campania salgono a 2.960 i positivi Coronavirus, voucher comunali per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità. L’assessore Nancy Palladino in video: “domanda da presentare entro mercoledì prossimo” Coronavirus, 4 i casi in provincia oggi, primo ad Ospedaletto. I contagiati salgono a 352 Coronavirus, un supermercato dona alimenti alla Protezione civile di Atripalda. Foto Coronavirus, ancora 681 morti: in totale sono 15.362 in Italia Coronavirus, la proposta di Confcommercio: hotel per convalescenza a disposizione Coronavirus, “test rapidi” su personale e pazienti del P.O. di Ariano e del P.O. di Sant’Angelo dei Lombardi Coronavirus, altri 19 casi in Irpinia. I contagiati salgono a 348 Coronavirus, altri 151 positivi in Campania: il totale dei contagiati sale a 2.828

Il Consiglio d’Istituto del Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda elegge presidente Roberto Savarese ribaltando l’esito delle elezioni suppletive. Due genitori allontanati dai Vigili

Pubblicato in data: 16/2/2020 alle ore:12:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Il Consiglio d’Istituto del Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda elegge presidente Roberto Savarese ribaltando l’esito delle votazioni suppletive della componente genitori. E non è mancato un momento di tensione con due genitori che volevano assistere alle operazioni di voto, fatti allontanare dalla dirigente dai Vigili urbani e dai Carabinieri.
Finisce 10 a 8 a favore di Roberto Savarese che la spunta su Lia Gialanella che invece era prevalsa alle elezioni suppletive dei genitori decise dall’Ufficio Scolastico Regionale a seguito delle dimissioni ad inizio mese di gennaio del presidente del Consiglio d’Istituto Giuseppe Iannaccone e della componente dei genitori dall’organo collegiale dopo le polemiche scoppiate tra una parte dei genitori e la dirigente scolastica Amalia Carbone. Roberto Savarese, unico ricandidato tra i consiglieri uscenti e che non si era dimesso, succede così a Giuseppe Iannaccone. Alle elezioni suppletive della componente genitori aveva incassato 46 preferenze mentre Lia Gialanella aveva ottenuto 219 preferenze personali, battendo la compagine di Savarese denominata “Insieme per i nostri figli”.
Come vice presidente del Consiglio è stata eletta Margherita Sarno, appartenente alla lista del presidente Savarese dopo che la sfidante Lia Gialanella e i componenti della sua lista “Insieme si può” hanno deciso di rifiutare ogni incarico argomentando così «non abbiamo bisogno di nessun titolo se la scuola non tiene conto della volontà dei genitori mentre noi avevamo votato come vicepresidente Margherita Sarno rispettando la prassi e la volontà genitoriale dell’altra lista» spiega Lia Gialanella.
«Si è svolto tutto in serenità» commenta la dirigente Amalia Carbone che ieri ha preso parte insieme all’Amministrazione e al vicesindaco con delega all’Istruzione Anna Nazzaro alla Marcia per la Pace organizzata dall’Azione Cattolica e dalla parrocchia della chiesa di Sant’Ippolisto Martire con il parroco Don Fabio Mauriello.
Prima che avesse inizio la riunione del Consiglio d’Istituto c’è stato anche l’intervento presso la scuola di via Roma dei Vigili Urbani e dei Carabinieri su richiesta della stessa  dirigente per allontanare dalla sala della riunione due genitori che volevano assistere all’ elezione del nuovo presidente del Consiglio d’Istituto. Gli agenti della polizia municipale, guidati dal vicecomandante Sabino Picone, hanno anche redatto un verbale dell’intervento. Secondo il genitore la legge dà la possibilità di assistere alle riunioni così come accade durante il Consiglio comunale, previa riconoscimento. Secondo la dirigente invece il regolamento d’Istituto non prevede la figura degli uditori: «è un Regolamento datato che va modificato in questa direzione. Per questo è stata istituita una commissione che proceda alla modifica – tiene a precisare la dirigente scolastica -. Ma si deve stabilire in che termini si può partecipare. E questo lo faremo. Dovendo procedere all’elezione del presidente dl Consiglio d’Istituto e guidando io la seduta ho ritenuto che trattandosi di una votazione non potevano prendere parte anche coloro che non facevano parte dell’organo collegiale». Così la seduta è stata sospesa fino all’arrivo dei vigili urbani che hanno allontano dall’aula i due genitori. Poi la ripresa della seduta e la votazione. E sui social non mancano le polemiche.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Il Consiglio d’Istituto del Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda elegge presidente Roberto Savarese ribaltando l’esito delle elezioni suppletive. Due genitori allontanati dai Vigili”

  1. Assunta ha detto:

    Se il regolamento non prevede la presenza di osservatori al momento del voto ,neanche li esclude.Atteso che è concesso tutto ciò che non è vietato, in nome della trasparenza sarebbe stato opportuno concedere ai genitori ,che ne hanno fatto richiesta ,la presenza al momento dello scrutinio .Si sarebbero in questo modo evitate inutili forzature e polemiche ,che avvelenano il clima scolastico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *