alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, i positivi in Campania salgono a 3.442 Coronavirus, sono 21 i casi positivi di oggi in provincia. Sale a 394 il numero di contagiati Coronavirus, i medici del Moscati in videoconferenza con un ospedale di Wuhan per confronto sui protocolli di cura Coronavirus, negozi e supermercati chiusi a Pasqua e Pasquetta in Campania Coronavirus, i morti salgano a oltre 18mila in Italia dall’inizio della pandemia: oggi altri 610 deceduti Coronavirus, Carabinieri donano uova pasquali ai bambini ricoverati al Moscati Coronavirus, Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri insieme per consegnare la pensione agli anziani a domicilio Coronavirus, i positivi in Campania sono 3.344 Fipav, conclusa l’attività sportiva per la stagione 2019-2020: nessun scudetto né promozioni e retrocessioni Coronavirus, trend costante in discesa in Irpinia: 1 solo caso oggi, a Teora. I contagiati sono 374

Coronavirus: il figlio rientra in Irpinia da Codogno, famiglia in quarantena a Montefusco

Pubblicato in data: 22/2/2020 alle ore:23:31 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Intera famiglia in quarantena a Montefusco per scongiurare il rischio Coronavirus. La decisione è stata adottata dal sindaco Gaetano Zaccaria dopo aver appreso del rientro nel paese Irpino di un giovane di 26 anni che vive e lavora a Codogno, nel Lodigiano. Il primo cittadino ha inviato una lettera alla famiglia invitando i suoi componenti a rimanere all’interno dell’abitazione in isolamento fiduciario per 14 giorni. Il 26enne è riuscito a raggiungere l’Irpinia nonostante il divieto a muoversi da Codogno riconosciuto come focolaio di Coronavirus.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *