alpadesa
  
Flash news:   Costituito l’ufficio di progettazione per l’intervento di sistemazione idraulica e idrogeologica del Vallone Testa ad Atripalda: 980mila euro a disposizione Coronavirus, in Irpinia secondo giorno consecutivo a contagio zero. I tamponi effettuati sono stati 298 Us Avellino, completato il passaggio delle quote Coronavirus, risalgono i contagi (+584) e le vittime (+117) in un giorno “Rossi-Doria, il riformatore che amava l’Irpinia”, il ricordo di Luigi Caputo del grande meridionalista Ciclismo, l’A.S.Civitas presenta il veterano Michele Venezia Lavori alla Biblioteca comunale e contrada Fellitto, si ampliano i cantieri ad Atripalda. Foto Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Così non va – una fioriera cementata e vuota al posto di un paletto dissuasore in via Appia. Foto

L’Us Avellino paga gli stipendi a tesserati e dipendenti

Pubblicato in data: 16/3/2020 alle ore:17:26 • Categoria: Avellino Calcio

L’Us Avellino comunica di avere, in data odierna, adempiuto alle scadenze relative agli emolumenti dei contratti di tesserati e dipendenti.

“L’emergenza sanitaria che tutti stiamo affrontando – ha dichiarato il Presidente dell’US Avellino, Angelo Antonio D’Agostinoha reso complessa anche l’ordinaria amministrazione. L’organizzazione interna, la programmazione finanziaria e la solidità del Gruppo hanno però permesso di superare anche questo scoglio con relativa sicurezza, tenendo fede a tutti gli impegni presi. Indispensabile è stato il contributo di tutti, frutto del lavoro di una squadra che, proprio come quella composta dai ragazzi che vanno in campo,  si sta rivelando giorno dopo giorno sempre più affiatata e coesa”.

La dirigenza continua intanto a programmare il futuro e a garantire la quotidiana gestione del club. “Abbiamo adottato tutte le misure di sicurezza necessarie per la tutela dei nostri dipendenti e di tutti i collaboratori – spiega l’amministratore di IDC Giovanni D’Agostinoa cominciare da sane pratiche di smartworking e telelavoro. Ciò che più ci dispiace, in questa emergenza, è la difficoltà o in alcuni casi l’impossibilità di coinvolgere stakeholder vecchi e nuovi, che siano sponsor o semplici tifosi, nelle attività del club.Vorremmo dare a tutti la possibilità di toccare con mano la bontà del nostro progetto e confrontarci su dove e come migliorare. Questo, purtroppo, oggi ci è negato da situazioni contingenti indipendenti dalla nostra volontà. Vogliamo però, ancora una volta, rassicurare tutti sul nostro impegno e sulla nostra dedizione, che fanno sì che l’Avellino, al pari delle altre aziende del gruppo, continui a crescere ed essere tutelata anche a fronte delle grandi difficoltà che tutti quotidianamente stiamo affrontando”.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Lega Pro, cala il sipario: nota dell’Us Avellino

Si è conclusa poco prima delle ore 17.00 la riunione che ha visto protagonisti i 60 club di Lega Pro. Read more

Us Avellino, il presidente D’Agostino: “trasparenza e chiarezza la promessa ai nostri tifosi. Nessuna decisione è stata presa”

“Pochi minuti dopo la firma relativa all’acquisizione dell’UsAvellino, dichiarai che l’obiettivo del Gruppo era quello di strutturare il club secondo Read more

Us Avellino, D’Agostino: “Di fronte alle testimonianze di dolore  il calcio passa in secondo piano”

Questa mattina si è svolta una call-conference tra il Presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, ed i Presidenti delle sessanta Read more

Us Avellino, lupi in gabbia fino al 3 aprile

L’Us Avellino, preso atto delle indicazioni emerse a seguito della call conference odierna tra Associazione Italiana Calciatori e Lega Pro e delle Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *