Flash news:   Emporio Solidale di Atripalda, ieri il taglio del nastro. Don Fabio: “nuova dignità alle famiglie”. Il sindaco: “Doveroso dare risposte alle domande di auto”. FOTO Conferenza Episcopale Italiana: “restano vigenti le disposizioni anti Covid: sospese processioni e festa esterna” Open Day Pfizer, ieri somministrati 6.113 vaccini e domani si replica Coronavirus, solo 4 gli attuali positivi ad Atripalda Sperimentazione nuovi anticorpi monoclonali: l’Azienda ospedaliera “Moscati” pronta ad arruolare i volontari Emporio Solidale di Atripalda, oggi l’inaugurazione del presidio di aiuto alle famiglie e persone bisognose Oggi Patrick Zaki compie 30 anni, Idea Atripalda: “attenzione sempre alta” Luca Ciaramella nuovo coordinatore del Forum dei Giovani di Atripalda. Foto Air Trasporti, presentato ad Atripalda ai sindacati il nuovo piano industriale: 240 assunzioni entro settembre Forum dei Giovani di Atripalda, oggi pomeriggio l’assemblea eleggerà il nuovo coordinatore e il Consiglio direttivo

Coronavirus, la Festa della Mamma al tempo della pandemia nei versi di Gabriele De Masi

Pubblicato in data: 10/5/2020 alle ore:17:01 • Categoria: Cultura

Versi che provano a raccontare il nostro tempo, quello dell’emergenza Coronavirus. Tante mamme, le nostre passate e indimenticate. Le figlie, mamme a loro volta, figlie e mamme. E la vita che continua e prova ad andarsene avanti anche tra tante difficoltà contemporanee.

 


Ho portato le mele

 

Ai nipotini ho portato le mele,

scatolette di biscotti, qualche succo,

tutte cose utili per la scuola,

ma, da giorni, non ci vanno,

stanno in cucina , sul divano,

con l’insegnate al tablet,

non li risparmia di compiti,

tanti, da svolgere l’indomani.

Ludovica pianta semi,

Felice mette le posate in tavola,

Matteo importuna entrambi,

Anna Serena, la mamma, lamenta:

“ Mai stata tanto occupata

e, grazie a dio , ho la casa grande.”

Hanno messo al balcone la bandiera,

s’è impigliata nelle funi dei panni,

dimenticata, nessuno la srotola,

sorvolano le rondini in frotta

al nuovo nido al tetto di casa.

Stasera, la luna grande per l’occasione

sarà luce a chi dorme, a chi veglia,

dall’alto dell’olmo sorveglia in tondo,

anche questa primavera. La stessa.

 

                 Gabriele De Masi

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *