alpadesa
  
Flash news:   Riapre al pubblico, dopo mesi di chiusura, il parco archeologico Abellinum ad Atripalda Us Avellino, esonerato mister Ezio Capuano Furti ad Atripalda, lettera aperta al comandante generale dei Carabinieri della Campania: “perché avete deciso di depotenziare la Caserma Eugenio Losco?” “C’era una volta…“ l’addio al grande compositore Ennio Morricone nei versi di Gabriele De Masi Ripartono dopo mesi i lavori di rinaturalizzazione del fiume Sabato. Foto Coronavirus, tornano i contagi in Irpinia: ben otto nuovi casi nel Serinese Inaugurata ad Atripalda la sede dell’Unione Artigiani Italiani e delle Piccole Medie Imprese Irpinia Rubano nella notte le gomme e lasciano due auto sui mattoni in piazza Cassese: i residenti chiedono la videosorveglianza. Foto Irpiniambiente, riparato il guasto allo Stir: da stasera riprende la raccolta dell’indifferenziato Regionali Campania, presentati i candidati di Europa Verde: per l’Irpinia c’è l’ex vicesindaco Luigi Tuccia

Coronavirus, il Comune pubblica l’elenco dei beneficiari della seconda tranche dei buoni spesa alimentari

Pubblicato in data: 23/5/2020 alle ore:07:00 • Categoria: Attualità

Pubblicato l’elenco per l’attribuzione dei nuovi voucher per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità per fronteggiare l’emergenza causata da Coronavirus. Il Comune di Atripalda, ha reso noto con determina a firma della Responsabile del VII Settore dottoressa Katia Bocchino, il nuovo elenco dei beneficiari dei Buoni Spesa a valere sulle risorse residue che potranno essere utilizzati pressi gli esercenti convenzionati cittadini entro il 30 giugno.
Dopo la prima tranche, di cui hanno beneficiato quasi 370 famiglie, sono in tutto 93 i nuclei familiari ammessi su 140 domande presentate. Di queste 19 sono classificati e individuati come aventi titolo con priorità e i restanti 74 senza priorità. L’ importo totale a disposizione era di 11.420 euro. Dal fondo iniziale di 85.978,14 euro erano rimasti € 7.518,14 che sono stati integrati con altri € 3.891,86 attinti dal fondo spese del Coc, Centro operativo comunale. Gli aventi diritto saranno presto contattati.
Destinatari sono tutte quelle famiglie atripaldesi in stato di bisogno dove almeno uno dei componenti del nucleo familiare in età lavorativa ed in stato di disoccupazione a causa delle misure restrittive imposte per il periodo di emergenza epidemiologica e si trova nell’impossibilità di accedere ad altre forme economiche di sostentamento . Quattro gli importi dei buoni: 100 euro (1 componente del nucleo familiare , 150 (2 componenti), 250 (3 componenti) e 300 euro (superiore a tre componenti).
Il comune del Sabato ha acquistato altre 5000 mascherine chirurgiche al prezzo di 50 centesimi l’una, 400 mascherine FFP2 al prezzo di 3,90 per un totale di 4.120 euro.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Coronavirus, i contagi crescono ancora (+187) e il numero delle vittime è di 21

Coronavirus, i contagi crescono ancora (+187) e il numero delle vittime è di 21. E’ questo il dato più importante emerso Read more

Coronavirus, da lunedì in Campania non obbligatorie le mascherine all’aperto

Da lunedì in Campania l'uso delle mascherine all'aperto non è più obbligatorio, ma facoltativo. Resta invece l'obbligo nei luoghi chiusi Read more

Coronavirus, 333 nuovi contagi e 66 morti in un giorno

Coronavirus, 333 nuovi contagi e 66 morti in un giorno. E’ questo il dato più importante emerso dal bollettino fornito dalla Protezione Read more

Riecco il Coronavirus in Irpinia, nuovo caso a Solofra: ad annunciarlo il sindaco

Emergenza Croronavirus, nuovo caso in Irpinia e più precisamente a Solofra. Ad annunciarlo il sindeaco della città della concia Vignola:  Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *