Flash news:   Emporio Solidale di Atripalda, ieri il taglio del nastro. Don Fabio: “nuova dignità alle famiglie”. Il sindaco: “Doveroso dare risposte alle domande di auto”. FOTO Conferenza Episcopale Italiana: “restano vigenti le disposizioni anti Covid: sospese processioni e festa esterna” Open Day Pfizer, ieri somministrati 6.113 vaccini e domani si replica Coronavirus, solo 4 gli attuali positivi ad Atripalda Sperimentazione nuovi anticorpi monoclonali: l’Azienda ospedaliera “Moscati” pronta ad arruolare i volontari Emporio Solidale di Atripalda, oggi l’inaugurazione del presidio di aiuto alle famiglie e persone bisognose Oggi Patrick Zaki compie 30 anni, Idea Atripalda: “attenzione sempre alta” Luca Ciaramella nuovo coordinatore del Forum dei Giovani di Atripalda. Foto Air Trasporti, presentato ad Atripalda ai sindacati il nuovo piano industriale: 240 assunzioni entro settembre Forum dei Giovani di Atripalda, oggi pomeriggio l’assemblea eleggerà il nuovo coordinatore e il Consiglio direttivo

“Oggi è il tuo nome, auguri Antonello” dallo zio Gabriele De Masi

Pubblicato in data: 30/5/2020 alle ore:23:41 • Categoria: Giorni Felici

Caro Antonello, tanti auguri!

Mi dirai che l’onomastico cade il 13 Luglio. “ Ti sei sbagliato, zio.” E me lo tengo.

E, ti rifaccio gli auguri, lo stesso.

Oggi, è san Ferdinando. Il vero nome del Santo, senza nome, così detto il venerato di Padova, ma nato a Lisbona alla fine del 1100, col nome Fernando/ Ferdinando.

Padova, città del Santo senza nome ( e si capisce di chi si parla), del Prato senza erba ( Prato della Valle, la seconda d’Europa dopo la Piazza Rossa di Mosca ), del Caffè senza porte (Caffè Pedrocchi, dove possono stare ai tavoli , anche senza consumare, gli studenti, ad ogni ora, perché fecero grande il Risorgimento d’Italia, con i loro nobili ideali ).

Ferdinando, nato in Portogallo. Antonio, morto santo ad Arcella di Padova. Per sempre , Il Santo.

Fernando, dei poveri, dei disperati, dei tredici miracoli al giorno, a lenire gli afflitti che ti invocano, senza farne il nome, per rispetto e grandezza. Antonio, dei paesi latino-americani, dove , a milioni, ti pregano esanno di poterti chiamare in qualsiasi ora.

Antonio, Santo dei tanti comitati che innalzano, in tuo onore l’immagine di Te col Bimbo in braccio, i pannetti, nei paesi a preparare la grande festa di Giugno, con processioni, luminarie, botti e cera colante dalle immense candele accese a devozione di penitenti scalzi, invocanti il perdono.

Tanti auguri, Antonello. Anche oggi, è il tuo nome.

   Gabriele De Masi

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *