alpadesa
  
Flash news:   Secondo contagio ad Atripalda, il sindaco: “invito l’intera comunità ad osservare le misure per la prevenzione e il contrasto al covid-19” Coronavirus, contagiato ad Atripalda anche un parente della signora romena Nuovo caso di Coronavirus ad Atripalda, il sindaco: “la donna straniera sottoposta ad isolamento” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda: in isolamento persona rientrata dall’estero Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi) “Cinema al Parco”, mercoledì al via la terza edizione estiva a Parco delle Acacie Drive in rosa 2020, ieri in scena la prevenzione e la promozione del territorio nella cornice naturale del Laceno Piazza Umberto I, gruppo di bambini aggrediti: 12enne finisce in ospedale Al via la XXVIII edizione del Festival “I Luoghi della Musica”: stasera si parte dal Chiostro di S. Maria della Purità di Atripalda

Lite tra vicini a contrada Alvanite, in corso il processo: la donna ha chiesto un risarcimento per minacce di morte

Pubblicato in data: 20/6/2020 alle ore:18:00 • Categoria: Cronaca

“Ti sgozzo, ti taglio la gola. Se salgo sopra ti butto giù dal balcone”. Sarebbero  queste,  secondo l’accusa formulata dalla Procura della Repubblica di Avellino, in persona della dottoressa Angela Abbondandola, le minacce rivolte da un uomo di Atripalda residente in contrada Alvanite nei confronti di una sua vicina di casa. La donna si è costituita parte civile, chiedendo un congruo risarcimento del danno, nella udienza che si è celebratastamane dinanzi al Giudice Berardo, rigorosamente  a porte chiuse, secondo il protocollo stilato dal presidente del Tribunale di Avellino dottor Beatrice, per fronteggiare l emergenza covid-19.
I fatti di causa risalgono all’ottobre del 2018 quando in seguito a continui litigi tra due famiglie residenti nel quartiere  di Alvanite, una donna si recò nella vicina caserma dei Carabinieridi Atripalda per denunciare il suo vicino di casa, reo di averla minacciata di sgozzarla e di gettarla dal balcone della sua abitazione, sita al secondo piano di un edificio in via Madre Teresa di Calcutta. I Carabinieri di Atripalda dopo aver ascoltato alcuni testimoni  deferirono l’uomo alla Procura della Repubblica di Avellino. La difesa dell’imputato, rappresentata dai legali dello studio dell’avvocato Gerardo De Vinco, ha chiesto in udienza  il contro esame di tutti i testi  dell’accusa e l’interrogatorio dell’ imputato dinanzi al  Giudice stesso per chiarire la sua posizione e dimostrare la sua innocenza. La prossima udienza del processo è stata fissata per il 21 gennaio 2021.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Riparazioni alla centrale idrica di Cassano Irpino: 102 comuni senza acqua da domani

Domani 102 comuni tra Irpinia e Sannio resteranno senza acqua per almeno dodici ore. L’interruzione si è resa necessaria per Read more

I Vigili del Fuoco salvano un cane nel fiume Sabato

Una squadra dei Vigili del Fuoco di Avellino, nel pomeriggio di oggi 25 luglio, è intervenuta a Pianodardine nel territorio Read more

Incidente sulla Variante ad Atripalda, autotreno perde i cassoni con i pomodori: intervento dei Vigili del Fuoco. Foto

I Vigili del Fuoco di Avellino intorno alle ore 17'00 di oggi 23 luglio sono intervenuti sulla SS 7 BIS, Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *