alpadesa
  
domenica 18 aprile 2021
Flash news:   Coronavirus, nuovo contagio al Comune di Atripalda: UTC chiuso per una settimana Coronavirus, boom di contagi ad Atripalda: 10 positivi nel comune del Sabato Ricorsi multe autovelox, il Comune ingaggia un legale esterno per la difesa. Il sindaco: “per il 2020 gli incassi sono stati superiori alle previsioni di bilancio di 4 milioni di euro“ Editoria, l’avvocato atripaldese Angelo Maietta nominato consigliere del Sottosegretario Moles Armi e munizioni clandestine, carte di credito e cellulari: blitz dei Carabinieri di Atripalda a contrada Alvanite. Un arresto e tre denunce. Foto Piazzetta Padre Pio ancora off-limits tra degrado e abbandono, proteste social ad Atripalda Rinvenimento strutture murarie di epoca romana in via Appia, si amplia l’indagine. Il sindaco Spagnuolo: «bisogna capire se la tutela di quello che c’è nel sottosuolo e della sua valenza è compatibile con il prosieguo dei lavori» Contagio al Comune di Atripalda, il sindaco Spagnuolo: “già da lunedì il Municipio è in piena sicurezza” Rinvenimento strutture murarie di epoca romana in via Appia, la Soprintendenza sospende i lavori nel cantiere Due centraline anti smog ad Atripalda: la prima installata in via Roma da Idea e la seconda a Parco delle Acacie dall’Arpac su richiesta del Comune

Calcinacci caduti ad Alvanite, il Prc attacca: “Le carte truccate di Del Mauro”

Pubblicato in data: 28/6/2020 alle ore:20:05 • Categoria: Attualità, Politica, Prc

L’Amministrazione comunale di Atripalda batte un colpo sul “caso Alvanite” e lo fa con tutta l’autorevolezza dell’assessore al Patrimonio (nonché  capogruppo di maggioranza) Del Mauro. Che, pur con una sequenza di affermazioni contraddittorie e piuttosto confuse, all’interno delle quali è arduo rintracciare un filo logico coerente, esprime due concetti sufficientemente chiari: 1) i fabbricati attuali vanno abbattuti e sostituiti integralmente (noi di  Rifondazione Comunista in verità andiamo ripetendo da circa vent’anni; 2) Non ci sono fondi (e nemmeno un progetto). Quindi per ora si va avanti così, allegramente verso il baratro, confidando….nella buona sorte.

Tempi (ancora più) grami e rischiosi si preannunciano perciò per gli abitanti del quartiere, che debbono peraltro accontentarsi, in risposta alla loro petizione di qualche tempo fa riguardante l’assetto dei fabbricati, delle “carte” del Genio Civile (Del Mauro dixit), le quali carte attesterebbero che gli alloggi sono idonei ed agibili. Perciò  se ai malcapitati residenti continueranno a cadere addosso calcinacci ed altre amenità, essi potranno sempre ripararsi con le carte dell’assessore.  Al quale permettiamo di dare un piccolo suggerimento: perché,  se le carte sono tanto rassicuranti, non programma un bel soggiorno in zona (facciamo un mese?), così,  tanto per dare un esempio e un incoraggiamento a chi si trova a vivere lì non per propria scelta. Siamo sicuri che molti abitanti sarebbero ben felici di ospitarlo ed accoglierlo, soprattutto dopo questa uscita, con grandissimo piacere.

Luigi Caputo- Partito dell Rifondazione Comunista- Atripalda
Comitato Politico Provinciale PRC Avellino

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *