alpadesa
  
Flash news:   Addio a Diego Armando Maradona, il mondo piange l’ex Pibe de Oro Coronavirus, altri 3 contagiati ad Atripalda e 61 nuovi positivi in Irpinia Francesca Aquino in una lettera racconta le difficoltà per la pandemia dopo l’apertura di un negozio ad Atripalda: «non rinuncio al sogno di fare l’imprenditrice» Spaccia di droga: 40enne di Atripalda dai domiciliari al carcere Tributi non pagati, il Comune di Atripalda si affida per la riscossione coattiva delle entrate tributarie e patrimoniali alla ditta esterna “Gamma Tributi Srl” Autovelox, il comune di Atripalda incassa nuove sconfitte dinanzi al Giudice di Pace di Avellino “25 novembre – giornata mondiale contro la violenza di genere”, l’appello dei Carabinieri: “trovare sempre il coraggio di denunciare” Coronavirus, 206 positivi riscontrati ad oggi ad Atripalda: comunicazione del sindaco Atripalda, scuole chiuse fino al 29 novembre: ecco l’ordinanza del sindaco Verifica e salvaguardia degli equilibri di Bilancio 2020.2022, lunedì 30 novembre torna il Consiglio comunale ad Atripalda

Calcinacci caduti ad Alvanite, il Prc attacca: “Le carte truccate di Del Mauro”

Pubblicato in data: 28/6/2020 alle ore:20:05 • Categoria: Attualità, Politica, Prc

L’Amministrazione comunale di Atripalda batte un colpo sul “caso Alvanite” e lo fa con tutta l’autorevolezza dell’assessore al Patrimonio (nonché  capogruppo di maggioranza) Del Mauro. Che, pur con una sequenza di affermazioni contraddittorie e piuttosto confuse, all’interno delle quali è arduo rintracciare un filo logico coerente, esprime due concetti sufficientemente chiari: 1) i fabbricati attuali vanno abbattuti e sostituiti integralmente (noi di  Rifondazione Comunista in verità andiamo ripetendo da circa vent’anni; 2) Non ci sono fondi (e nemmeno un progetto). Quindi per ora si va avanti così, allegramente verso il baratro, confidando….nella buona sorte.

Tempi (ancora più) grami e rischiosi si preannunciano perciò per gli abitanti del quartiere, che debbono peraltro accontentarsi, in risposta alla loro petizione di qualche tempo fa riguardante l’assetto dei fabbricati, delle “carte” del Genio Civile (Del Mauro dixit), le quali carte attesterebbero che gli alloggi sono idonei ed agibili. Perciò  se ai malcapitati residenti continueranno a cadere addosso calcinacci ed altre amenità, essi potranno sempre ripararsi con le carte dell’assessore.  Al quale permettiamo di dare un piccolo suggerimento: perché,  se le carte sono tanto rassicuranti, non programma un bel soggiorno in zona (facciamo un mese?), così,  tanto per dare un esempio e un incoraggiamento a chi si trova a vivere lì non per propria scelta. Siamo sicuri che molti abitanti sarebbero ben felici di ospitarlo ed accoglierlo, soprattutto dopo questa uscita, con grandissimo piacere.

Luigi Caputo- Partito dell Rifondazione Comunista- Atripalda
Comitato Politico Provinciale PRC Avellino

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *