sabato 12 giugno 2021
Flash news:   Blackout in centro ad Atripalda: manca la corrente da un’ora e mezza. Problemi e disagi per famiglie e negozi Trovato l’accordo tra Comune e impresa costruttrice dell’ex Centro Servizi alle Pmi dopo un contenzioso durato oltre 15 anni in attesa della Cassazione Le associazioni della Valle del Sabato scrivono al governatore De Luca: “Basta veleni nell’ambiente” 108402 Scuola Pascoli, cambia il cronoprogramma e slitta di sei mesi la riapertura dell’istituto L’Azienda ospedaliera “Moscati” potenzia il proprio parco mezzi: consegnate stamattina due ambulanze di tipo A Contrasto ai furti: sorpresi con attrezzi da scasso e denunciati dai Carabinieri Open Day con il vaccino Johnson & Johnson dell’Asl Avellino per sabato 12 giugno: dalle 22 di stasera al via le iscrizioni Coronavirus, scendono a 9 gli attuali positivi ad Atripalda Si amplia il sistema di videosorveglianza ad Atripalda con dieci nuove telecamere che saranno installate dal centro alla periferia

Gli “Irpini della Capitale” donano tre sanificatori alle associazioni di volontariato irpine. Foto

Pubblicato in data: 29/6/2020 alle ore:07:36 • Categoria: Attualità, Sociale

Gli “Irpini della Capitale” donano nella sede della Misericordia di Atripalda tre sanificatori alle associazioni di volontariato irpine. Vince la solidarietà ieri mattina, presso la sede della confraternita atripaldese, in via Pianodardine, dove l’associazione “Irpini della Capitale”, presieduta da Vincenzo Castaldo, ha donato tre sanificatori al Coordinamento provinciale delle Misericordie, al coordinamento provinciale della Croce Rossa Italiana e all’associazione Anpas Vita. Tre sanificatori utili a sanificare locali chiusi e veicoli ed ambulanze di soccorso per creare un ambiente così sano e protetto dal virus Covid-19. L’acquisto delle apparecchiature è stato possibile grazie ad una raccolta di fondi grazie ad una maratona di sensibilizzazione che ha visto il contributo di molti sostenitori.
«Ci siamo riusciti – hanno scritto sulla propria pagina di Facebook e dichiarato durante la cerimonia di ieri mattina -. Abbiamo aiutato la nostra gente e i nostri angeli. Grazie a chi ha creduto in questa maratona. Adesso i nostri presidi saranno un pò più sicuri. Siamo pronti a nuove sfide, sempre e solo per la nostra Irpinia».
A consegnare ieri mattina i tre sanificatori il presidente Vincenzo Castaldo a Vincenzo Aquino come responsabile provinciale delle Confraternite delle Misericordie, a Giuseppe Vitullo per Anpas e Aurelio Mazzocca per la Croce Rossa Italiana.
«Durante l’emergenza Covid siamo stati contattati da questi irpini che lavorano nella Capitale che si sono costituiti in associazione e sono vicini e promuovo il territorio – commenta Vincenzo Aquino responsabile provinciale delle Misericordie -. Mesi fa hanno espresso la volontà di raccogliere fondi per acquistare queste apparecchiature che sanificano le ambulanze. E hanno deciso di coinvolgere i tre movimenti ed espressione del volontariato rappresentativi a livello nazionale e provinciale Misericordia, Croce Rossa e Anpas. Quello donato alla Misericordia sarà a disposizione 36 confraternite».
Alla cerimonia di consegna presente anche il sindaco di Atripalda Giuseppe Spagnuolo accompagnato dalla delegata alla Protezione civile Giuliana De Vinco.  Al primo cittadino è stata consegnata la tessera di socio onorario, perché per statuto dell’associazione “Irpini della Capitale” tutti i sindaci dell’Irpinia sono soci onorari. Spagnuolo ha sottolineato l’importanza e il ruolo che hanno avuto le associazioni di volontariato nel fronteggiare l’emergenza Coronavirus affrontata per la prima volta ringraziando per il loro impegno i volontari.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *