alpadesa
  
Flash news:   Casi covid ad Atripalda, dopo le polemiche sui social parla il sindaco: “gli organi competenti stanno provvedendo a verificare se si siano verificati comportamenti censurabili in riferimento al presunto mancato rispetto delle misure di isolamento imposte dall’Asl” Consuntivo 2019 e disavanzo al Comune, il gruppo “Noi Atripalda” attacca con l’ex sindaco: «ci avviciniamo inevitabilmente al Pre-dissesto, decretando la morte della Città» Il Consiglio comunale di Atripalda dà il via libera al Consuntivo 2019: disavanzo di amministrazione di – 6.056.343,61 euro. L’opposizione “Noi Atripalda” attacca e vota contro Casi Covid ad Atripalda, le precisazioni dell’avvocato Paolo Spagnuolo sulla vicenda: “commenti feroci e gravemente infamanti sui social, pronti alle querele” Secondo contagio ad Atripalda, il sindaco: “invito l’intera comunità ad osservare le misure per la prevenzione e il contrasto al covid-19” Coronavirus, contagiato ad Atripalda anche un parente della signora romena Nuovo caso di Coronavirus ad Atripalda, il sindaco: “la donna straniera sottoposta ad isolamento” Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda: in isolamento persona rientrata dall’estero Sicurezza urbana ad Atripalda, i consiglieri del gruppo “Noi Atripalda” scrivono al prefetto Raccolta differenziata, la nota di Antonio Prezioso (Fdi)

Tre contrade ad Atripalda nel degrado tra proteste e polemiche sui social. Foto

Pubblicato in data: 10/7/2020 alle ore:07:24 • Categoria: Attualità

Tre contrade ad Atripalda nel degrado tra proteste e polemiche sui social. Contrada Alvanite, contrada Santissimo e via Appia finiscono nuovamente al centro di lamentele da parte dei residenti.
Dopo il crollo dei calcinacci da alcuni balconi delle palazzine popolari a contrada Alvanite, le proteste dei residenti riguardano anche lo sversamento illecito di rifiuti come scarti di amianto depositati e abbandonati in un garage della zona. Ma anche vari punti più isolati dell’immenso quartiere sono diventati mini discariche abusive utilizzate da persone provenienti da fuori città. Una situazione che peggiora di giorno in giorno. Inagibile è anche la sede dell’Associazione Culturale di Contrada Alvanite che per prima aveva denunciato il crollo dei calcinacci. Uno dei muri dell’associazione è crollato da alcune settimane tanto da rendere off-limits la sede per i giovani dell’associazione guidata da Luca Imparato. Eppure i giovani avevano già segnalato al Comune la pericolosità del muro.
Anche i giochi per bambini, per motivi di sicurezza, sono stati sigillati e chiusi come quelli collocati in via Appia. I residenti confidano che l’amministrazione possa nel più breve tempo possibile reperire i fondi per aggiustare le giostrine in legno.
Un malcontento che è presente anche in altre zone della città. «È difficile rimanere indifferenti davanti all’incapacità e la mala gestione del verde pubblico atripaldese – scrive una ragazza su Facebook con tanti di foto che immortalano il degrado a contrada Santissimo -. La piazza resta l’unico posto curato, per il resto, la città viene lasciata nel degrado più totale, come se tutte le altre aiuole, marciapiedi, stradine e bordi strada non meritassero la stessa importanza. Ma non soffermiamoci sull’aspetto estetico della città, soffermiamoci anche su tutti i problemi che questa incapacità nel gestire il verde pubblico comporta. Io ho un cane, e ogni giorno, in particolar modo d’estate, diventa un incubo portarlo a spasso. Ad ogni angolo della strada, non solo nelle aiuole, dobbiamo stare attenti ai forasacchi, chi ha un animale sa bene cosa sono e quanto possono essere pericolosi, proprio questa mattina ho avuto il dispiacere di imbattermi in questo problema, passeggiando gli entrato un forasacco nel naso e ora probabilmente devo prenotare una rinoscopia per il mio cane. Questo si sarebbe potuto evitare se solo tagliassero l’erba ovunque, con periodicità e soprattutto senza lasciarla lì a seccare una volta tagliata. E mettendo da parte questo, resta quasi impossibile anche solo raccogliere i suoi bisogni, siccome l’erba è alta ovunque e bisogna fare chilometri per trovare il cassonetto per la raccolta più vicino. Il senso civico, molti di noi ce l’hanno ma riesce difficile anche solo praticarlo. All’amministrazione di questo non frega nulla, non sono problemi loro se noi cittadini non possiamo passeggiare tra marciapiedi, strade e aiuole pulite, come non importa niente che non esista un’area sgambamento o delle giostrine sicure e non malandate per i più piccoli nelle aree verdi della città. Qui di seguito vi mostro alcune zone della città, dove spesso passeggio con il mio cane. Sono infastidita e amareggiata, non c’è piacere nel camminare per nessuna strada, tutto è lasciato all’abbandono più totale» conclude la nota.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Consuntivo 2019 e disavanzo al Comune, il gruppo “Noi Atripalda” attacca con l’ex sindaco: «ci avviciniamo inevitabilmente al Pre-dissesto, decretando la morte della Città»

«Si tratta dell’ennesima approvazione tardiva del Rendiconto 2019 rispetto alla proroga che era stata concessa per l’emergenza Covid-19, perché si Read more

Il Consiglio comunale di Atripalda dà il via libera al Consuntivo 2019: disavanzo di amministrazione di – 6.056.343,61 euro. L’opposizione “Noi Atripalda” attacca e vota contro

Via libera ieri sera non senza polemiche ad Atripalda nel Consiglio comunale monotematico al Rendiconto di gestione per l’esercizio 2019 Read more

Casi Covid ad Atripalda, le precisazioni dell’avvocato Paolo Spagnuolo sulla vicenda: “commenti feroci e gravemente infamanti sui social, pronti alle querele”

Pubblichiamo la nota ricevuta dall'avvocato Paolo Spagnuolo che fa chiarezza sui casi di coronavirus riscontrati ad Atripalda: In riferimento a Read more

Secondo contagio ad Atripalda, il sindaco: “invito l’intera comunità ad osservare le misure per la prevenzione e il contrasto al covid-19”

Apprendiamo in queste ore di un altro caso di positività ad Atripalda, si rassicura che anche in questa circostanza si Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *