alpadesa
  
Flash news:   Il Parco archeologico di Abellinum e la basilica paleocristiana di Atripalda interessati da lavori di pulizia straordinaria. Foto Giovani e lavoro, l’impegno di Alessia Castiglione (Fdi): “Eliminare tutti gli ostacoli alla creazione di occupazione e ricchezza” Regionali, il candidato Luigi Tuccia: «L’equità sociale e la salvaguardia dell’ambiente sono le sfide per realizzare il domani» Regionali, Carlo Iannace questa mattina incontra gli elettori di Atripalda Il colonnello Luigi Bramati nuovo Comandante Provinciale dei Carabinieri di Avellino Presentata la Maglia Ufficiale dell’Us Avellino per la Stagione 2020/21 Serie B, Scandone: esordio con Pozzuoli il 15 novembre Serie C 2020/2021, ecco il cammino dell’Avellino Festeggiamenti Santo Patrono San Sabino Vescovo, oggi messe all’aperto in piazza Umberto I ad Atripalda Regionali, il movimento politico “Irpinia Adesso” al fianco di Alessia Castiglione (Fdi)

La Fondazione Sistema Irpinia ha acquisito personalità giuridica: nel Comitato scientifico entra anche Santino Barile

Pubblicato in data: 17/7/2020 alle ore:20:10 • Categoria: Politica

La Fondazione Sistema Irpinia ha acquisito la personalità giuridica mediante il riconoscimento determinato dall’iscrizione nel Registro Prefettizio. Il Prefetto Paola Spena ha firmato il provvedimento che rappresenta un altro importante tassello del progetto promosso dalla Provincia. Nei prossimi giorni è previsto un nuovo incontro operativo per definire altri dettagli della piattaforma digitale che raccoglie i dati relativi al patrimonio storico, artistico, culturale, architettonico e ambientale dei 118 Comuni dell’Irpinia. L’intera banca dati, che sarà costantemente aggiornata, è in via di completamento.

Il Consiglio provinciale della Provincia di Avellino ha provveduto ad integrare il Comitato Tecnico Scientifico della Fondazione “Sistema Irpinia”. Nel Comitato scientifico entra anche l’atripaldese Santino Barile, già presidente dell’EPT Avellino.
I nominati sono:
– Barbato Michele;
– Barile Santino;
– Borea Antonio;
– D’Agnese Roberto;
– Enrico Finzi;
– Fiore Francesco;
– Guerriero Carmen;
– Marano Orlando;
– Salvatore Gragnaniello;
– Rocco Laura;
– Sisto Michele

Si lavora anche per l’allestimento delle sedi di Sistema Irpinia Point, dove sarà possibile attingere tutte le informazioni relativamente ai 26 Distretti Culturali e ai territori che vi sono compresi. Sono state già individuate le sedi. Una delle quali sorgerà nella ex Galleria Esposizioni di Palazzo Caracciolo in piazza Libertà. L’intervento è già cominciato. Attenzione anche alla formazione e al miglioramento delle competenze degli operatori che saranno impegnati negli info point, attraverso percorsi specifici. La prossima settimana è in programma una riunione in Provincia tra il presidente Domenico Biancardi, i consiglieri provinciali Franco Di Cecilia e Rosanna Repole e gli uffici per stabilire le procedure finalizzate all’attivazione di tali percorsi.

Di pari passo, la Provincia e la Fondazione sono impegnate nella promozione di alcune iniziative. Il presidente Domenico Biancardi, la consigliera provinciale Rosanna Repole, la presidente della Fondazione Sistema Irpinia, Donatella Cagnazzo, il sindaco di Sant’Angelo dei Lombardi, Marco Marandino, hanno visitato la Casa di Reclusione di Sant’Angelo dei Lombardi. Una tappa che fa seguito all’incontro a Palazzo Caracciolo organizzato per avviare una rapporto di collaborazione con la struttura penitenziaria all’interno della quale vengono prodotti vini, miele, confetture, camiceria, tendaggi.

La Provincia, con la Fondazione e il Comune di Sant’Angelo dei Lombardi sta lavorando a un protocollo d’intesa con la Casa di Reclusione per una collaborazione che sostenga le iniziative dell’istituto e per nuovi progetti.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *