alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, un nuovo contagiato ad Atripalda Biblioteca comunale ancora chiusa, “Idea Atripalda” incalza l’Amministrazione Spagnuolo Caccia ai contribuenti morosi di Imu, Tari e altre tasse comunali ad Atripalda Manutenzione stradale e parcheggio via Gramsci, sbloccati i fondi dalla Giunta Spagnuolo Arriva la proroga ad Atripalda per la presentazione della domanda per l’accesso ai voucher alimentari Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta Coronavirus, da lunedì 18 gennaio in presenza anche la terza classe della Primaria Attentato intimidatorio, pressing sul sindaco delle opposizioni. Landi: ”il tavolo in Prefettura doveva chiederlo lui” Bomba carta in città, Idea Atripalda: “cultura e comunicazione come antidoto alle violenze” Molestie al prete di Atripalda: condannati gli autori

Quartiere Appia, il capogruppo di maggioranza Del Mauro rassicura il Comitato: «il problema del campetto lo abbiamo risolto, a breve di nuovo fruibile grazie a donazioni»

Pubblicato in data: 26/7/2020 alle ore:07:20 • Categoria: Attualità, Politica

«Premetto che non voglio alzare i toni della polemica anche perché non l’ho mai fatto con il Comitato. Anzi mi fa piacere per l’attenzione e resto a disposizione per suggerimenti ed eventuali critiche. Ma con i botta e risposta e le uscite giornalistiche strumentali non si va da nessuna parte. Con dispiacere devo puntualizzare che non abbiamo causato noi i disservizi che evidentemente sono il risultato di qualche decennio di incuria delle varie amministrazioni che si sono succedute e certamente non di questa». A parlare è il capogruppo di maggioranza Massimiliano Del Mauro, il giorno dopo la polemica sollevata via social dal “Comitato di Quartiere Appia” che ha voluto manifestare così il proprio malcontento. Il delegato e assessore al Patrimonio non condivide l’affondo finale: «Questa situazione è causata da persone che all’epoca si erano proposte per essere elette nell’amministrazione non hanno né tempo né intenzione di interessarsi a queste cose per cui sappiamo che non dimenticheremo» aveva scritto ieri il Comitato, e Del Mauro replica così «questa è la parte brutta del messaggio, suona quasi da minaccia. Se vogliono ricordare, debbono dire che questa situazione che noi oggi ci troviamo a dover affrontare viene da anni. Noi abbiamo affrontato i problemi di via Appia come il parco delle Acacie e il viale dei platani».
Sulla questione del campetto rionale ancora utilizzabile il capogruppo dell’Amministrazione Spagnuolo assicura che sarà pronto per settembre: «Al Comitato posso dire che sono stato io personalmente nel corso dell’anno 2019 a far rimuovere le porte del campetto. L’ho fatto chiamando l’Utc visto che erano pericolose, non certo per colpa di quest’amministrazione ma erano così da anni. Quest’amministrazione invece, con una serie di contatti e senza gravare ulteriormente sul bilancio pubblico, sta dando una risposta alla questione. I tempi possono essere più o meno lunghi, può piacere o no, ma io mi sono attivato ottenendo la donazione delle porte e della rete di recinzione. Il dato di fatto è uno e incontestabile: siamo arrivati che il campo era rotto da anni e noi l’abbiamo sistemato. E’ questione di mesi ma una volta montata la recinzione verrà riconsegnato al quartiere. Non se riusciremo a farlo ad agosto, il mese delle ferie, ma sicuramente sarà nel mese successivo. Vorrei far notare sommessamente che il problema noi l’abbiamo risolto ma non l’abbiamo creato. Non è corretto addebitare la situazione di degrado descritta a via Appia a questa Amministrazione. Tutto al più è il frutto di mancanti interventi che si sarebbero dovuti realizzare molti anni fa. Quello che abbiamo fatto sicuramente non è sufficiente a risolvere tutti i problemi del quartiere ma almeno l’abbiamo fatto. Ad esempio ci siamo insediati che c’era il problema del campetto e lo abbiamo risolto».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *