alpadesa
  
sabato 24 ottobre 2020
Flash news:   L’ex consigliere di Atripalda Ulderico Pacia assolto dall’accusa di diffamazione: a denunciarlo l’ex comandante della Polizia municipale Vincenzo Salsano Spaccio di marijuana: salta il confronto in Tribunale tra due imputati atripaldesi e testimoni per difetto di notifica Incidente sulla Variante ad Atripalda tra due auto e un camion: due feriti trasportati al Moscati. Foto Coronavirus, i contagi in Irpinia crescono di 91: si registra un altro caso ad Atripalda Coronavirus, il governatore De Luca: “indispensabile decidere subito il Lockdown” Le aule dell’ex liceo scientifico di via Appia da dicembre utilizzate per la didattica dell’Istituto Comprensivo di Atripalda L’Avellino corsara a Foggia vince 1-2 Sono 16.079 i nuovi contagi in Italia. Ad Atripalda i casi totali finora sono 16 Ordinanza coprifuoco Campania: operativa da venerdì 23 ottobre Coronavirus, 47 nuovi contagi in Irpinia

Rubano preziosi capi di abbigliamento: madre e figlia denunciate dai Carabinieri di Atripalda

Pubblicato in data: 25/8/2020 alle ore:12:47 • Categoria: Cronaca

Furto aggravato: è il reato di cui dovranno rispondere due donne, denunciate dai Carabinieri della Stazione di Atripalda.

Prosegue senza sosta la lotta alla piaga rappresentata dalla criminalità predatoria, condotta dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino e che ogni giorno vede impiegati i militari dell’Arma in un capillare controllo del territorio teso a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Nell’ambito di tali servizi, la pattuglia della Stazione di Atripalda è intervenuta presso un noto esercizio commerciale della Città del Sabato dove gli addetti avevano segnalato la presenza di due donne le quali stavano tentando di rubare alcuni capi di abbigliamento che occultavano nelle loro borse per eludere i controlli all’uscita del negozio.

Immediatamente intervenuti, i Carabinieri hanno bloccato e identificato quelle due persone trovate in possesso della merce appena rubata.

Alla luce delle evidenze emergenti dalla flagranza di reato, a carico delle predette (madre e figlia residenti a Contrada), è scattata la denuncia in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.

La refurtiva, del valore di circa 300 euro, è stata restituita all’avente diritto.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *