alpadesa
  
Flash news:   Emergenza Coronavirus, da domani stop all’accesso dei visitatori alla Città ospedaliera e al plesso “Landolfi” Coronavirus, da venerdì scatta il coprifuoco alle 23. Lunedì riaprono le elementari Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda dei 28 casi irpini Alfredo Cucciniello è il nuovo presidente provinciale delle Acli di Avellino Contrada Giacchi, il gruppo consiliare Noi Atripalda denuncia lo stato disastroso delle strade e la presenza di una discarica. Foto Coronavirus, il sindaco:”dallo screening fatto agli alunni della Masi altri due contagiati” Coronavirus, sei nuovi casi di contagio ad Atripalda La Giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo approva l’aggiornamento del Documento Unico di Programmazione per l’esercizio 2020-2022: lavori pubblici e personale in primo piano Emergenza Covid, ecco le nuove misure del governo. Palestre e piscine aperte hanno 7 giorni per adeguarsi, strade e piazze chiuse dalle 21 solo se deciso dai sindaci Finisce con la moto contro la parete all’ingresso della galleria del raccordo autostradale: morta 52enne di Avellino

Imposte, alienazioni beni comunali e scuola al centro del Consiglio comunale di questa sera ad Atripalda convocato in seduta straordinaria

Pubblicato in data: 30/9/2020 alle ore:08:00 • Categoria: Attualità

Imposte, alienazioni beni comunali e scuola al centro del Consiglio comunale di questa sera ad Atripalda convocato in seduta straordinaria.
L’assise cittadina è chiamata a discutere diversi questioni attuali poste all’ordine del giorno. Si parte con l’addizione comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche Irpef per l’anno 2020 e le aliquote e detrazioni per l’applicazione dell’imposta municipale propria Imu per l’anno 2020. Inoltre l’aula dovrà votare la riapertura dei termini per il regolamento Tari. «Restano confermate tutte le tariffe. Andiamo avanti con fiducia e tranquillità» dichiara l’assessore al Patrimonio e ai Tributi locali, il capogruppo di maggioranza Massimiliano Del Mauro che illustrerà diversi punti tra cui quelli sulle imposte comunali.
Spazio anche al Piano di valorizzazioni e dismissioni dei beni del patrimonio comunale per l’anno 2020 che vede in dirittura d’arrivo, dopo anni di tentativi espletati andati deserti, della vendita dell’ex Centro per le Pmi di via San Lorenzo per il quale è giunta un’offerta d’acquisto è la trattativa privata volge ormai ai dettagli finali. Il Comune dovrebbe incassare quasi 2 milioni di euro dall’alienazione dell’immobile, nuova linfa per le disastrose casse comunali visto che il Rendiconto di gestione per l’esercizio 2019 ha chiuso con un disavanzo di amministrazione di -6.056.343,61 euro.
Sarà illustrato anche il Programma delle Opere Pubbliche per il triennio 2020 – 2022 e l’elenco annuale 2020. L’aula deciderà poi sulla concessione della cittadinanza onoraria a Ptrick Zaky proposta dai giovani dell’associazione “Idea Atripalda” e fatta propria anche da “Noi Atripalda”.
Il gruppo consiliare d’opposizione “Noi Atripalda” attende la riunione del parlamentino cittadino per dire, nel luogo deputato al dibattito, la propria critica sull’avvio del nuovo anno scolastico in città che all’Istituto comprensivo “De Amicis-Masi”, con la soluzione dei doppi turni adottati alla scuola Primaria e alla Media, sta sollevando tante polemiche e proteste da parte dei genitori.
I cinque consiglieri di minoranza Maria Picariello, Fabiola Scioscia, Domenico Landi, Francesco Mazzariello con l’ex sindaco Paolo Spagnuolo hanno richiesto, con la formula di un quinto delle firme raccolte, l’integrazione dell’ordine del giorno: «E’ necessario informare il Consiglio comunale sui fatti accaduti, sulla possibilità di evitare la turnazione pomeridiana e sul rispetto pedissequo della normativa anti Covid-19 a tutela della salute degli alunni».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *