alpadesa
  
Flash news:   Viola l’ordinanza di affidamento condiviso delle figlie minori: assolta madre atripaldese Coronavirus, 2 nuovi positivi ad Atripalda e 69 contagiati in Irpinia Stop all’uso delle acque del torrente Fenestrelle inquinato, scatta l’ordinanza sindacale ad Atripalda Verifica e salvaguardia degli Equilibri di bilancio 2020.2022, si torna in Consiglio ad Atripalda lunedì 7 dicembre Coronavirus, sono 109 le persone positive in Irpinia oggi: 2 ad Atripalda L’opposizione solleva una pregiudiziale sui ritardi nella messa a disposizione degli atti consiliari e salta l’assise comunale ad Atripalda. Foto Coronavirus, il bollettino di oggi: 91 i positivi in Irpinia, 4 ad Atripalda. 1102 i tamponi effettuati Coronavirus, 218 contagi totali e 155 attualmente positivi ad Atripalda: le raccomandazioni del sindaco Spagnuolo Coronavirus, il bollettino di oggi dell’Asl: 89 i positivi, 4 ad Atripalda L’ex sindaco Andrea De Vinco propone la cittadinanza onoraria per l’immunologo americano Anthony Fauci di origini atripaldesi

Nuovo Cda al Consorzio dei Servizi Sociali A5 di Atripalda: al via i giochi per l’elezione del nuovo presidente che succede alla Palladino

Pubblicato in data: 7/10/2020 alle ore:10:06 • Categoria: Politica

Nuovo Cda al Consorzio dei Servizi Sociali A5 di Atripalda. L’assemblea dei sindaci, convocata presso la sede di via Belli, in un’ora e mezza, ha eletto il nuovo consiglio d’amministrazione dell’organismo che punta a gestire in forma associata le politiche sociali in Irpinia attraverso la programmazione, progettazione e realizzazione del sistema locale del welfare a rete.
Il CdA ora si riunirà nei prossimi giorni per leggere il nuovo presidente che succederà all’uscente Nancy Palladino.
«Si è svolta l’assemblea che aveva tra i punti all’ordine del giorno l’elezione del  rinnovo CdA dopo i tre anni di scadenza naturale – spiega il direttore del Consorzio atripaldese, Carmine De Blasio -. Adesso si convocherà questo nuovo consiglio d’amministrazione, che durerà tre anni, per eleggere il presidente del Consorzio. Il fatto significativo, che io l’ho sottolineato anche nel mio intervento, per la prima volta nella storia del Consorzio hanno partecipato quasi la totalità dei Comuni, 27 su 28. E la totalità dei presenti ha votato per la soluzione che era stata individuata per i dieci rappresentanti dei tre sub ambiti».
Il Consorzio A5 è infatti composto da tre sub ambiti: il numero 1 con undici comuni (Montemiletto, Montefusco e altri) esprime tre consiglieri nel CdA, il subambito due con 14 comuni (Valle del Sabato) eleggono 4 componenti nel CdA e infine il subambito 3 composto da tre comuni (Solofra, Montoro e Serino) eleggono 3 componenti nel CdA.
Per il “Sub ambito 1” eletti il vice sindaco di Venticano Mariairide Ianniciello, il vicesindaco di Lapio Pasquale Carbone e infine il sindaco di San Mango sul Calore Teodoro Boccuzzi.
Per il “Sub ambito 2” eletta per il comune di Atripalda l’assessore Nancy Palladino (Pd), il consigliere di Montemarano Nicola Marino, il consigliere comunale di Cesinali Gerardo Tirella e il sindaco di Sorbo Serpico Maria Teresa Fontanella.
Infine per il “Sub ambito 3” eletti il sindaco di Serino Vito Pelosi, il sindaco di Solofra Michele Vignola (Pd) e il consigliere comunale di Montoro Antonello Cerrato (IV).
Il Consorzio è composto da 28 comuni, con più di centomila abitanti e ha 26 dipendenti rappresentando così l’ambito più grande della provincia irpina.
Ora il nuovo CdA si riunirà la prossima settimana per procedere all’elezione del presidente del Consorzio A5, il rappresentante istituzionale più importante, figura fino a poco tempo fa ricoperta dall’assessore di Atripalda Nancy Palladino.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *