alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, un nuovo contagiato ad Atripalda Biblioteca comunale ancora chiusa, “Idea Atripalda” incalza l’Amministrazione Spagnuolo Caccia ai contribuenti morosi di Imu, Tari e altre tasse comunali ad Atripalda Manutenzione stradale e parcheggio via Gramsci, sbloccati i fondi dalla Giunta Spagnuolo Arriva la proroga ad Atripalda per la presentazione della domanda per l’accesso ai voucher alimentari Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta Coronavirus, da lunedì 18 gennaio in presenza anche la terza classe della Primaria Attentato intimidatorio, pressing sul sindaco delle opposizioni. Landi: ”il tavolo in Prefettura doveva chiederlo lui” Bomba carta in città, Idea Atripalda: “cultura e comunicazione come antidoto alle violenze” Molestie al prete di Atripalda: condannati gli autori

Il Bilancio di Previsione 2020-2022 e il Documento unico di programmazione superano lo scoglio del Consiglio comunale di Atripalda non senza polemiche. Foto

Pubblicato in data: 10/11/2020 alle ore:08:34 • Categoria: Attualità, Politica

Il Bilancio di Previsione 2020-2022 e il Documento unico di programmazione superano lo scoglio del Consiglio comunale di Atripalda non senza polemiche. Il parlamentino cittadino, riunitosi ieri sera, ha approvato con i voti della sola maggioranza e quello contrario del gruppo “Noi Atripalda” i due fondamentali documenti economico-finanziari di Palazzo di città. «Con questo bilancio chiudiamo un lavoro certosino di recupero di una situazione che abbiamo trovato, disinnescando una serie di mine che abbiamo ereditato lungo questi anni. Un lavoro che sarà a beneficio della città per questo anno e per i prossimi – ha esordito il sindaco Giuseppe Spagnuolo, che detiene la delega al Bilancio, nell’illustrare ai consiglieri i due documenti contabili -. Abbiamo acquisito un trend che ora ci consente di superare queste difficoltà nei prossimi anni avendo posto una serie di azioni che mettono in equilibrio il bilancio. Abbiamo lavorato con attenzione su tutti le spese e messo ordire in tutto quello che può portare a nuove spese in modo da non avere più sorprese negative chiudendo una serie di contenziosi in atto. Chiudiamo il previsionale dopo aver concretizzato la vendita dell’ex centro Pmi dopo un estenuante lavoro senza neanche il rischio di un’ipotesi di rateizzazione visto che tutto l’importo e già incassato di 1.760.000 euro. Un risultato fondamentale per questo ente. In questo quadro siamo riusciti a non aumentare in questo momento difficile le aliquote della tassazione e i servizi a domande individuale, un preciso impegno dell’amministrazione».
Un previsionale che risente dei due Piani di rientro e da ulteriori situazioni debitorie derivanti da sentenze esecutive.
Un documento contabile sul quale ha dato battaglia in aula l’ex sindaco Paolo Spagnuolo con il gruppo d’opposizione “Noi Atripalda”. «Sia il bilancio previsionale triennale che il Dup sono poco credibili – ha attaccato nel suo lungo intervento l’ex primo cittadino – perché un anno è già andato via visto che sono stati approvati a fine 2020 e nel 2022 terminerà, per il bene della città, l’esperienza di questa amministrazione. Per cui ci troviamo rispetto ad una programmazione triennale che invece si riduce ad un anno e mezzo. Questo rende il tutto poco credibile. Ma le considerazioni da fare sono anche altre. Il Dup è addirittura la riproposizione delle relazioni di inizio mandato perché sostanzialmente c’è poco o nulla che è stato realizzato per cui ci troviamo di fronte a vere e proprie linee programmatiche di mandato travestite da Documento unico di programmazione. Questa è un’amministrazione che ha fatto ben poco e fa sorridere che nel Dup vengono inserite tutte una serie di iniziative che poi non trovano riscontro nella parte numerica del bilancio dove non può appostare certo quello che riguarda ben 5 anni di mandato amministrativo». Per la minoranza il bilancio regge «sulle solite voci che sono sproporzionate come le entrate extra tributarie quali alle sanzioni derivanti dal codice della strada per il 2020 prevede una previsione di circa 11milioni che diventano quasi 16milioni nel 2021 e 15milioni nel 2022 con un evidente forzatura. Ancora una volta si fa leva su questo tipo di entrate per arrivare al pareggio di bilancio». Sotto accusa per l’opposizione finisce anche l’anticipo di tesoreria che per il 2022 tocca i dieci milioni «nonostante le belle intenzioni del Comune» l’aumento previsto dell’addizionale Irpef tra il 2021 e 2022 di circa 50mila euro. Con il bilancio di previsione approvato dall’aula anche il DUP 2020.2022 aggiornato con Nota di variazione. «Il disavanzo dell’Ente non è sostenibile con questi numeri» accusa in aula l’ex sindaco Paolo Spagnuolo «al Dup non corrispondono altrettanti investimenti su spesa corrente o in conto capitale su quello che si professa». Nel mirino finisce anche la scuola «dove non c’è stato dialogo tra amministrazione e dirigenza scolastica. Le buone intenzioni del Dup non sono suffragate da numeri adeguati e sono mistificazioni della realtà perché quest’amministrazione rispetto agli obiettivi ha giù dato prova di non saperli perseguire». Sotto accusa anche l’operato del revisore dei conti «dato in modo frettoloso». Sulla riattivazione del Forum giovanile Paolo Spagnuolo ci va giù duro: «è morto per mano di quest’amministrazione».
Anche l’ex assessore al Bilancio Domenico Landi accusa: «più che un preventivo è diventato un consuntivo. Non c’è una diminuzione dell’imposizione fiscale. Si mette una pezza a colorii. Non c’è una visione della città in questo bilancio, una prospettiva per il futuro Il Dup è un copia e incolla di quello degli anni precedenti».
Spazio anche alla concessione di civiche benemerenze per attività di supporto alla popolazione durante l’emergenza Coronavirus e alla discussione del Regolamento comunale per il rilascio di autorizzazioni all’occupazione di suolo pubblico a servizio degli esercizi commerciali per l’emergenza da Covid-19 con la proroga delle agevolazioni. Infine interrogazioni e mozioni.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *