alpadesa
  
Flash news:   Idea Atripalda raccoglie proposte e segnalazioni per migliorare la Città Gestione del personale a Palazzo di città, il gruppo consiliare d’opposizione Noi Atripalda all’attacco. Fabiola Scioscia: “incompetenza e superficialità” Domenico Airoma a capo della procura della Repubblica di Avellino Riapertura scuole in Campania, il Tar ordina: Primaria in classe da domani Stufa a Gpl prende fuoco ad Atripalda, i Vigili del fuoco evitano il peggio Vallone Testa e Fosso Orto di Preti, la Giunta Spagnuolo fissa gli impegni di spesa per i due progetti di riqualificazione e risanamento idrogeologico ad Atripalda Coronavirus, un nuovo contagiato ad Atripalda Il derby campano con la Cavese è dei lupi Biblioteca comunale ancora chiusa, “Idea Atripalda” incalza l’Amministrazione Spagnuolo Caccia ai contribuenti morosi di Imu, Tari e altre tasse comunali ad Atripalda

Autovelox, il comune di Atripalda incassa nuove sconfitte dinanzi al Giudice di Pace di Avellino

Pubblicato in data: 25/11/2020 alle ore:11:45 • Categoria: Comune

Il Comune di Atripalda incassa nuove sconfitte dinanzi al Giudice di Pace di Avellino per le multe elevate con l’autovelox installato lungo la Variante Sette bis.
Sono state pubblicate, sull’albo pretorio di Palazzo di Città, le determine, a firma del Responsabile del III Settore – Area Vigilanza, il comandante della Polizia Municipale Domenico Giannetta, per impegno e liquidazione di spese di giustizia a favore degli avvocati Angelo Puzo (sentenza numero 1574/2020), Claudio Ruocco (sentenza numero 277/2020), Pasquale Penna (sentenze numero 33 e 74/2020), Gaetano Corvino (sentenza numero 3382/2019), Antonio Ferola (sentenza numero 1807/2020), Giovanni Raffa (sentenza numero 968/2020), Francesca Vetrano (sentenza numero 3010/2020 e 3371/2019), Pizzullo Gerardo (sentenza numero 573/2020), Raffaele Pulzone (sentenza numero 5/2020), Grieco Rico (sentenza numero 2851/2020) Celestino Ardolino (sentenze numero 2759/2019, 963/2020, 345/2019 e 965/2020), Margherita Rafaniello (sentenza numero 636/2020), Barbara Buglione (sentenza numero 406/2020), Giuliana Suppa (sentenza numero 4919/2019), Massimiliano Minichiello a seguito di sentenze sfavorevoli emesse dai Giudici di Pace di Avellino, Ernesto Cerullo e Rosa Maria Carmlengo, e dal Giudice monocratico Giuseppe De Tullio, che hanno accolto i ricorsi presentati dagli automobilisti contro i verbali di contravvenzione emessi dall’apparecchio elettronico istallato lungo la Variante nel giugno del 2018.
Nonostante le sconfitte l’autovelox sta risultando uno strumento utile per risanare il bilancio di Palazzo di città. L’Amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Spagnuolo nel Previsionale 2020 ha stimato incassi annui per circa 4milioni di euro. Il primo cittadino ha sempre difeso la bontà della scelta: «l’autovelox sta lì per ragioni di sicurezza stradale e come deterrente di violazioni al codice della strada. Oggi i veicoli percorrono quel tratto di strada con velocità più moderate. E’ stato raggiunto il risultato di tenere quel tratto della Variante, nel territorio di Atripalda, in maggiore sicurezza stradale rispetto a prima».
Anche la consigliera delegata al Contenzioso, Giuliana De Vinco ha sempre assicurato sulla legittimità delle multe: «se vero è che l’Ente soccombe, vero non è che soccombe così tante volte. Sin dall’inizio l’ente ha predisposto una difesa precisa e puntuale. Si sono avute molteplici pronunce positive, come sappiamo anche in Appello, e non ultimi ci sono stati dispositivi del Giudice di Pace positivi per l’Ente. Ciò posto, si vuole mitigare il convincimento “prima facie” che l’ente stia perpetrando nel comminare sanzioni illegittime. Ed è per questo che ci confortano i recenti rigetti dinanzi al Gdp che riconoscono la legittimità delle attività compiute dall’Ente circa la segnaletica, la collocazione, la conformità circa la Direttiva Minniti, l’autorizzazione prefettizia e tutto il procedimento correlato. Tali sentenze sicuramente confortano il nostro convincimento ma soprattutto danno merito all’operato del comandante Giannetta e di questa Amministrazione che in maniera silente lavora con costanza e diligenza e attenzione molto di più la risoluzione dei problemi che la propaganda disfattista».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *