alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, un nuovo contagiato ad Atripalda Biblioteca comunale ancora chiusa, “Idea Atripalda” incalza l’Amministrazione Spagnuolo Caccia ai contribuenti morosi di Imu, Tari e altre tasse comunali ad Atripalda Manutenzione stradale e parcheggio via Gramsci, sbloccati i fondi dalla Giunta Spagnuolo Arriva la proroga ad Atripalda per la presentazione della domanda per l’accesso ai voucher alimentari Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta Coronavirus, da lunedì 18 gennaio in presenza anche la terza classe della Primaria Attentato intimidatorio, pressing sul sindaco delle opposizioni. Landi: ”il tavolo in Prefettura doveva chiederlo lui” Bomba carta in città, Idea Atripalda: “cultura e comunicazione come antidoto alle violenze” Molestie al prete di Atripalda: condannati gli autori

Prove di Natale ad Atripalda al tempo del Covid, i commercianti di via Roma si tassano per le luminarie. Sabato pomeriggio l’Amministrazione accende l’albero in piazza Umberto

Pubblicato in data: 4/12/2020 alle ore:09:43 • Categoria: Attualità

Prove di Natale ad Atripalda al tempo del Covid-19, i commercianti di via Roma si tassano e installano le luminarie mentre l’Amministrazione domani sera accende un grande albero di 17 metri in piazza Umberto.
A pochi giorni dall’Immacolata, i commercianti della strada principe dello shopping cittadino hanno deciso di non far mancare la magia delle feste.
«Abbiamo deciso di tassarci con una quota pro capite per dare un po’ di atmosfera natalizia a via Roma – illustrano Generoso Sole e Mimmo Caronia, presidenti dell’”Associazione Commercianti Via Roma Atripalda” -. Da domani mattina (oggi ndr.) l’impresa procederà all’installazione lungo tutta via Roma, partendo dalla rotonda della Maddalena fino a giungere in piazza Umberto. Sarà un’illuminazione molto sobria e leggera perché non vuole essere una cosa sfarzosa ma simbolica per richiamare il Natale come festa nonostante la pandemia in corso».
Non ci saranno altre iniziative come quelle organizzate per la festa degli Innamorati “Via Roma in Love 2020” con cuori illuminati e frasi d’amore
, e il successo della Notte bianca natalizia del 15 dicembre dello scorso anno, che richiamò in città migliaia di persone tra eventi enograstronomici, artistici, musicali e di intrattenimento.
«Purtroppo null’altro è pensabile oltre le luminarie visto le regole attuali che vietano gli assembramenti – proseguono Sole e Caronia -. Le luminarie vogliono essere un richiamo all’ottimismo che illumini questo momento difficile. Anche se sappiamo che non c’è grossa allegria in giro, non vogliamo far passare inosservato questo Natale. A queste luminarie si aggiungeranno quelle già installate da alcuni esercenti che stanno addobbando le vetrine sperando di poter riaprire quanto prima per lo shopping natalizio».
Domani sera, alle ore 18, invece accensione in piazza Umberto del grande albero voluto dall’Amministrazione: « Sia per le persone contagiante che non, sia per i negozi che sono chiusi, sia per le associazioni, sia per le chiese e soprattutto per tutti gli atripaldesi abbiamo deciso di installare insieme alla delegata agli eventi Antonella Gambale un albero di 17 metri con effetti di luci e musica in piazza Umberto I – conclude l’assessore al Commercio Mirko Musto -. Quest’albero vuole essere un segnale di ottimismo per uscire quanto prima da questa emergenza sanitaria mondiale. Saranno inoltre illuminate e addobbate anche le chiese cittadine» Lo start avverrà alla presenza del sindaco Giuseppe Spagnnuolo, dell’Amministrazione e delle autorità militari e religiose con la benedizione dei due parroci Don Fabio e don Ranieri.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *