sabato 12 giugno 2021
Flash news:   Blackout in centro ad Atripalda: manca la corrente da un’ora e mezza. Problemi e disagi per famiglie e negozi Trovato l’accordo tra Comune e impresa costruttrice dell’ex Centro Servizi alle Pmi dopo un contenzioso durato oltre 15 anni in attesa della Cassazione Le associazioni della Valle del Sabato scrivono al governatore De Luca: “Basta veleni nell’ambiente” 108402 Scuola Pascoli, cambia il cronoprogramma e slitta di sei mesi la riapertura dell’istituto L’Azienda ospedaliera “Moscati” potenzia il proprio parco mezzi: consegnate stamattina due ambulanze di tipo A Contrasto ai furti: sorpresi con attrezzi da scasso e denunciati dai Carabinieri Open Day con il vaccino Johnson & Johnson dell’Asl Avellino per sabato 12 giugno: dalle 22 di stasera al via le iscrizioni Coronavirus, scendono a 9 gli attuali positivi ad Atripalda Si amplia il sistema di videosorveglianza ad Atripalda con dieci nuove telecamere che saranno installate dal centro alla periferia

‘Laceno d’oro” all’atto conclusivo: in serata la proclamazione dei vincitori. In concorso anche il compositore Gianpaolo Capobianco

Pubblicato in data: 13/12/2020 alle ore:09:44 • Categoria: Cultura
Il Festival Internazionale del Cinema Laceno d’oro alle battute finaliGiunta alla 45° edizione, la storica manifestazione di cinema del reale che decenni fa si tenne ad Atripalda nel cinema Ideal, in serata vedrà la proclamazione dei vincitori. Il festival irpino quest’anno, a fronte dell’emergenza sanitaria, si è svolto online su mymovies dal 6 al 13 dicembre. Tre i contest dei concorsi: il “Laceno d’oro 45” riservato ai lungometraggi di finzione o di ‘cinema del reale’, “Gli occhi sulla città” dedicato ai cortometraggi sui temi, declinati con la massima libertà, degli spazi urbani, dell’ambiente e del paesaggio e infine “Laceno d’oro doc” per i lavori documentaristici che privilegiano la sperimentazione.
Alla kermesse partecipa anche il giovane compositore avellinese Gianpaolo Capobianco con Il monte interiore del regista Michele Sammarco in concorso nella sezione documentari. Al film infatti ha collaborato in veste di compositore il sound designer avellinese Gianpaolo Capobianco, di origini atripaldesi.
Il monte interiore è un’opera su di un forte legame tra un contadino ed il suo asino. Quest’ultimo, malato, verrà affidato dall’uomo all’intercessione di Sant’Antonio Abate secondo l’antica tradizione che consiste nel far bere all’animale malato il sale benedetto.
E le musiche del film sono affidate alla bravura del giovane compositore irpino.
Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *