alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, boom di contagi ad Atripalda: 8 nuovi positivi Viadotto Novesoldi, garanzie dall’Anas: “Nessun rischio, il ponte è monitorato” Parco archeologico di Abellinum, l’affondo dell’ex assessore alla Cultura Lello Barbarisi: “sito dimenticato” Coronavirus, il presidente De Luca ha firmato l’ordinanza per la chiusura delle scuole fino al 14 marzo Coronavirus, nuovi 7 casi positivi ad Atripalda. In irpinia i contagiati sono 111 Coronavirus, De Luca lancia l’allarme : “Troppi contagi, da lunedì in campania scuole chiuse” Coronavirus, non si ferma il contagio ad Atripalda: 5 nuovi casi. In Irpinia 104 i positivi di oggi Coronavirus, 2 nuovi contagi ad Atripalda: 71 in Irpinia. Ecco il bollettino di oggi Molesta e minaccia una donna, arrestato 35enne di Atripalda già ai domiciliari Aggiudicata la progettazione definitiva ed esecutiva per i lavori di adeguamento sismico alla scuola dell’Infanzia “Nicola Adamo” di Atripalda

“Un libro sotto l’albero”: l’iniziativa dell’Amministrazione comunale con gli studenti dell’Istituto comprensivo De Amicis-Masi di Atripalda

Pubblicato in data: 20/12/2020 alle ore:08:39 • Categoria: Comune, Cultura

“Un libro sotto l’albero” è l’iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale con gli studenti dell’Istituto comprensivo De Amicis-Masi di Atripalda. Il progetto, partito ieri è promosso dal vicesindaco con delega alla Pubblica Istruzione Anna Nazzaro, prevede la distribuzione di libri donati dal Comune a tutti gli studenti dell’istituto atripaldese.

L’iniziativa coinvolge quattro librerie: “Il Papiro”, “Voltapagina”, “La giostra” e “L’angolo delle storie”.

I libri potranno essere ritirati presso le quattro librerie fino a domani lunedì 21.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *