alpadesa
  
sabato 16 gennaio 2021
Flash news:   Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta Coronavirus, da lunedì 18 gennaio in presenza anche la terza classe della Primaria Attentato intimidatorio, pressing sul sindaco delle opposizioni. Landi: ”il tavolo in Prefettura doveva chiederlo lui” Bomba carta in città, Idea Atripalda: “cultura e comunicazione come antidoto alle violenze” Molestie al prete di Atripalda: condannati gli autori Nuovi parcometri ad Atripalda, l’opposizione “Noi Atripalda” boccia il bando: «un spreco per la città» Coronavirus, un nuovo contagio ad Atripalda Bomba carta alla Formaggeria, l’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “atto vile, bisogna lavorare in sinergia. L’Amministrazione dia vita ad iniziative culturali forti” La formaggeria riapre a 24 ore dal raid, Luca: “Siamo forti, andiamo avanti come se nulla fosse” Esposto per i concorsi a premi in città, scatta la solidarietà bipartisan ad Atripalda

Antonia Romano, esordio da attrice in “Bronx 80146 Nuova Squadra Catturandi” su Amazon Prime Video

Pubblicato in data: 9/1/2021 alle ore:13:10 • Categoria: Attualità

Lo Stato che batte la Camorra in un quartiere periferico di Napoli. E’ la trama del film uscito su Amazon Prime Video “Bronx 80146-Nuova Squadra Catturandi” nel quale recita come attrice la bella e brava atripaldese Antonia Romano. Il film del regista esordiente Riccardo Avitabile con la sceneggiatura curata da Enrico Torino è un omaggio alla Polizia di Stato, in particolare ai “Falchi”.
«Questo film nasce come un progetto sociale realizzato con ragazzi di strada che provengono proprio dal quartiere Bronx di San Giovanni a Teduccio. A differenza di altre serie poliziesche in questa le forze dell’ordine hanno la meglio sul marcio. – racconta l’attrice atripaldese Antonia Romano -. Per cui non avendo bisogno di grandi attori mi sono ritrovata su questo set cinematografico. All’inizio non volevo nemmeno accettare il ruolo in quanto per me era una responsabilità così grande pur non essendo solo un film ma un progetto sociale. Alla fine mi sono lasciata convincere dal regista Avitabile e dallo sceneggiatore Torino e ora siamo approdati anche su Amazon Prime Video grazie alla distribuzione e produzione della “Ipnotica Distribuzione” di Alberto De Venezia e Paola Anastasi. E’ la mia prima esperienza televisiva, non avrei mai pensato di fare un film nella mia vita. Ed è arrivato così inaspettatamente pur non avendo mai studiato recitazione. Sicuramente ho lavorato per il mondo della moda e della televisione ma il cinema è tutta un’altra storia. Ho avuto questa possibilità perché il film non è composto da attori professionisti ma principalmente da ragazzi di strada essendo un progetto sociale con attori alle prime armi come me. Sono stata per anni una donna di legge che ha portato le stellette nell’esercito e nei vigili del fuoco, e poi mi sono ritrovata nei panni di una donna di camorra che decide la vita e la morte di persone».
Nella pellicola Antonia interpreta il ruolo di Donna Teresa Terranova, moglie del boss del clan incarcerato per aver assassinato una persona del quartiere «che ha la responsabilità e l’incombenza di gestire tutti gli uomini del clan, il potere e i soldi. E’ quella donna del clan che porta avanti gli affari della famiglia per conto del marito». L’atripaldese, mamma di due gemelli di 11 anni Maria e Andrea, ha indossato per anni la divisa dell’Esercito e poi per un periodo più lungo quella dei Vigili del fuoco. Prima ancora è stata modella e miss. Ora a 33 anni il debutto sul grande schermo. «Il film è un omaggio alla Polizia di Stato, non è il classico film dove la camorra ha la meglio – prosegue -. E’ un tributo al grande lavoro fatto dalla squadra denominata “Falchi”. Quindi va in contrapposizione con ciò che siamo stati abitati ultimamente a vedere in televisione. La morale della sceneggiatura è che la Polizia ha la meglio sul clan. La morale del progetto sociale in quanto film invece è che molti dei personaggi del film sono interpretati da ragazzi di strada provenienti dal quartiere Bronx che vogliono dimostrare che in posti così ci possono essere persone che hanno grande talento, che vogliono venire fuori e che con la criminalità organizzata non hanno nulla a che fare».
Le scene del film sono state girate anni fa, in tempo pre Covid, nel cuore di San Giovanni a Teduccio, periferia di Napoli, denominato Bronx. Altre scene sono state riprese a Secondigliano e al carcere di Poggioreale. Una camorra ben radicata si muove indisturbata. A pochi isolati da lì, in un piccolo comando di Polizia, un gruppo di agenti lavorano imperterriti con l’intento di demolire definitivamente l’intera organizzazione criminale che da anni è presente sul territorio. Il clan subirà uno squilibrio interno dovuto ad una tentata scissione da parte di giovani fedelissimi troppo ambiziosi, e a causa di una serie di passi falsi, l’intera organizzazione perderà il controllo e farà l’errore di fidarsi di un ragazzino cresciuto nel quartiere, che trascinerà tutti in una trappola. «E’ un film che arriva a sfiorare i 70 minuti e nel finale lascia intravedere un seguito. Non è stata studiata all’inizio come serie televisiva».
Sui progetti futuri Antonia conclude: «Non ho realizzato questo progetto con la speranza di una carriera professionale ma più come una crescita personale. C’è una bella differenza. Non ho mai sognato neanche di fare l’attrice in vita mia. Per quello che verrà non metto limiti alla provvidenza».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *