alpadesa
  
Flash news:   Polemiche sui ritardi nella partenza del Punto Vaccinale di Atripalda, il sindaco Spagnuolo: “sistema trasparente sul sorteggio, no ad allarmismi” Coronavirus, due nuovi positivi ad Atripalda Sinistra Italiana Atripalda, strali alla giunta Spagnuolo: “Città abbandonata” Coronavirus, 4 nuovi contagi ad Atripalda Coronavirus, l’affondo dell’opposizione: “Atripalda, città fuori controllo: tutti i nodi vengono al pettine” Potatura straordinaria dei platani di Atripalda: si parte domani mattina Culla Fabiana Nevola: auguri Coronavirus, boom di contagi ad Atripalda: 8 nuovi positivi Viadotto Novesoldi, garanzie dall’Anas: “Nessun rischio, il ponte è monitorato” Parco archeologico di Abellinum, l’affondo dell’ex assessore alla Cultura Lello Barbarisi: “sito dimenticato”

Ciclismo: la litoranea salernitana fa da sfondo al primo raduno collegiale

Pubblicato in data: 23/1/2021 alle ore:08:57 • Categoria: Ciclismo, Sport

La passione per le due ruote non tramonta anche di fronte all’ostacolo Coronavirus. Il Team atripaldese Eco Evolution Bike prova ad abbozzare il futuro affrontando le difficoltà del presente per trarre un pizzico di gioia, il tutto con notevole senso di responsabilità per tutelare la salute e per rispetto dei decreti governativi anti Covid. L’amore per il territorio della nostra verde Irpinia è forte e la passione di andare in bici è tanta che la girano in lungo e in largo, nonostante la fatica, il freddo, vento, pioggia, cadute e rinunce. Ma questo è il ciclismo. Molti atleti, anche con precauzioni anti covid, non hanno mai smesso di pedalare. Nel week-end scorso otto atleti del  team si sono ritrovati in un primo raduno collegiale per allenarsi lungo la litoranea salernitana fino a Paestum e ritorno. Questi gli atleti che hanno preso parte al raduno: Mario Venezia, Marco Rodia, Adolfo Rodia, Marco Miele, Giuseppe Albanese, Pasquale Manna, Carlo Taccone e Alberto Pisano.

Il presidente Giuseppe Albanese descrive lo stato d’animo delgruppo in questa lunga quarantena sportiva: “Stiamo vivendo un momento in cui il ciclismo passa in secondo piano. I nostri atleti continuano ad allenarsi a casa e alcuni di loro seguono alcuni specifici programmi per avere un minimo di forma. Auguriamo di tornare il prima possibile a pedalare e a gioire più di prima. Portare avanti un team è sinonimo di partnership e di attività condivise per una sinergia sempre più proficua con l’obiettivo di veicolarci a vicenda. Per questo è importante ripartire con l’attività anche se al minimo e per ricambiare il sostegno dei nostri sponsor”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *