alpadesa
  
sabato 06 marzo 2021
Flash news:   Lunedì 8 marzo parte il Centro Vaccinale in città. Effettuato il sorteggio tra i comuni: Cesinali, Sorbo Serpico, Parolise, Salza Irpina, Aiello del Sabato e infine Atripalda L’ex assessore Antonio Prezioso: “Su ambiente e viabilità la giunta Spagnuolo batta un colpo” Coronavirus , ad Atripalda un caso positivo dal bollettino ASl: in Irpinia sono 174 i contagiati su 1897 tamponi Costituito l’Ufficio di progettazione per l’intervento di ristrutturazione dello stadio comunale Valleverde di Atripalda Coronavirus, 85 sono gli attuali positivi ad Atripalda Atripalda, 5 i positivi di oggi in città: 90 le persone contagiate in Irpinia Rapina con taglierino al supermercato di via Appia ad Atripalda Il punto vaccinale Covid-19 di Atripalda operativo da lunedì 8 marzo Polemica ad Atripalda sui ritardi nella partenza della vaccinazione per gli over 80, nasce un comitato spontaneo: “pronti a rivolgerci alla Procura” Potatura platani, da stamattina si parte dalla rotatoria della Maddalena lungo via Appia

Sicurezza cittadina, a 3 settimane dalla bomba carta ad un esercizio commerciale nota di “Idea Atripalda”

Pubblicato in data: 26/1/2021 alle ore:15:18 • Categoria: Attualità
Passano le settimane, ma nulla è cambiato. Domenica saranno trascorse 3 settimane dall’esplosione della bomba carta che ha colpito un’attività cittadina.

L’episodio ha ravvivato il tema della sicurezza in città, ma solo per qualche giorno. Questo, sinceramente, ci preoccupa. L’attentato dovrebbe metterci in guardia aprendo una importante discussione sul futuro della città, poiché la politica ha soprattutto lo scopo di prevenire i problemi e non quello di inseguirli.

Ribadiamo la nostra posizione, richiedendo nuovamente una conferenza stampa in cui l’Amministrazione faccia il punto sulla questione della sicurezza cittadina, soprattutto alla luce dell’incontro con il Prefetto di Avellino avvenuto poche ore dopo l’esplosione. Inoltre, crediamo sia necessaria l’apertura di un dibattito con i commercianti per coordinarsi e collaborare per il bene della comunità, preservando le attività cittadine.

Infine, ci sembra altrettanto importante non sottovalutare l’unico antidoto alla violenza: la cultura. Da tempo richiamiamo l’attenzione sulla biblioteca e sulla villa, luoghi simbolo dell’abbandono di politiche dedicate alla cultura nella nostra città.

Non ci serve un nuovo attentato o il verificarsi di nuovi atti vandalici per intervenire sulla città. Ci serve la politica!

IDEA Atripalda

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *