domenica 23 gennaio 2022
Flash news:   Pnrr, il Consorzio A5 di Atripalda lancia la campagna di ascolto del territorio “Cantiere Idee“ In Irpinia positive al Covid 542 persone: 15 residenti nel comune di Atripalda Passaggio a livello di via Appia: riunione tra Comune, Rfi e Regione Campania. Spagnuolo: “scelta la nostra proposta, sarà realizzato un ponte sopraelevato” Soppressione passaggio a livello di via Appia, Petracca: “risultato concreto, cosi siamo al fianco dei territori” Covid-19 nuovo aggiornamento, 513 positivi in Irpinia: 18 residenti nel comune di Atripalda Spagnuolo: «l’ex sindaco lasciò in regalo alla città un Comune sull’orlo del dissesto» Addio al professore Sabino Di Paolo, dolore in città Assunzioni al Comune di Atripalda, l’affondo di Paolo Spagnuolo: «solo annunci roboanti» Covid 19, 563 contagi in Irpinia: 11 residenti nel comune di Atripalda Verso le amministrative ad Atripalda, il Comitato Abc candida a sindaco Nunzia Battista: «la città sta degradando, vogliamo dare un’opportunità alle nuove generazioni»

Videosorveglianza, Atripalda accende la Control Room. Il sindaco Spagnuolo annuncia: «L’impianto è in prova. La settimana prossima sarà attivo»

Pubblicato in data: 5/2/2021 alle ore:10:35 • Categoria: Attualità

«L’impianto di videosorveglianza è stato ripristinato ed è in prova. Stiamo valutando la fase tecnica. La settimana prossima sarà definitivamente attivo». Ad annunciare l’accensione delle telecamere ad Atripalda è il sindaco Giuseppe Spagnuolo nel giorno in coi sul territorio comunale è incominciata da parte de Comando della Polizia Municipale, guidato dal comandante Domenico Giannetta, l’installazione della cartellonistica che informa i cittadini della presenza delle telecamere. I primi due cartelli sono stati affissi ieri mattina dinanzi Palazzo di città, dove sono presenti due telecamere che monitorano piazza Municipio. Al primo piano di Palazzo di città la ditta sta completando gli ultimi interventi alla Control Room, con il montaggio dei monitor, sotto lo sguardo vigile di Giannetta.
«L’impianto è già funzionante e stiamo effettuando le ultime prove, l’allestimento della Control Room e della segnaletica – prosegue il primo cittadino . Dalla settimana prossima sarà riattivato e quindi sarà disponibile anche per le forze dell’ordine. Si è completata così la fase di rimessa a norma  dell’impianto con la realizzazione della Control Room separata, con l’ottemperanza alla normativa sulla privacy. Sostanzialmente abbiamo  completato tuta questa procedura. E quindi dalla settimana prossima avremo un ulteriore elemento di supporto alla sicurezza e controllo, innanzitutto del traffico, ma anche per ragioni di sicurezza per le forze dell’ordine che quando riterranno necessario potranno fare dei controlli»
Uno strumento di prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatori molto atteso e richiesto più volte dalla cittadinanza e al centro anche della riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblicato voluto dal prefetto di Avellino Paola Spena dopo la bomba carta fatta esplodere ad inizio anno davanti ad un’attività commerciale. E proprio tra le contromisure individuate con urgenza dal Comitato provinciale c’è la Control Room tra forze dell’ordine puntando per la cittadinanza del Sabato alla riattivazione della video sorveglianza. Una prima strategia operativa contro il racket che vedrà l’occhio elettronico riaccendersi dalla settimana prossima.
Le Telecamere di Contesto sono già presenti in piazza Umberto I, via Appia Rotonda Famila (Svincolo dell’Autostrada Avellino – Salerno), Contrada Alvanite (via Madre Teresa di Calcutta e via Caduti Forze dell’Ordine), via Roma (all’altezza della rotatoria della Maddalena), via Manfredi e in altri punti strategici.
Un progetto redatto dagli uffici comunali guidati dal comandante della Polizia Municipale Domenico Giannetta e portato a conclusione nonostante il mancato finanziamento ministeriale al progetto denominato «Atripalda Città Sicura».
Un sistema di controllo con l’occhio elettronico molto atteso dalla popolazione anche a seguito della escalation di furti nelle abitazioni e villette delle contrade periferiche registrati in questi mesi.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *