Flash news:   Lavori di ricostruzione scuola media Masi, l’assessore Labate replica: “da Abc solo falsità” Ad Atripalda è “Baraonda”: l’Amministrazione ha presentato il cartellone degli eventi estivi Il team Eco Evolution Bike in ciclo tour dall’Irpinia alla penisola sorrentina Lavori di ricostruzione scuola media Masi, Abc all’attacco: «vigileremo su ogni euro speso, i nostri figli non sanno ancora dove andare» Lavori di ricostruzione scuola media Masi, il sindaco cambia le decisioni prese dall’ex primo cittadino: bocciati i moduli prefabbricati per le aule Indennità di Giunta, l’ex vicesindaco Anna Nazzaro: «come assessori non adeguandoci i compensi abbiamo lasciato nelle casse comunali circa 170mila euro» Presidente del Consiglio comunale: il sindaco Spagnuolo avvia l’iter Indennità di giunta, il vicesindaco Mimmo Landi: «l’ex sindaco la percepiva intera. Attacchi populisti» Indennità di giunta, l’ex assessore Palladino all’attacco: «Avevamo questa possibilità da gennaio e non l’abbiamo fatto» Il Consiglio comunale di Atripalda in seduta balneare e a tempo scaduto approva la salvaguardia degli equilibri di bilancio

Furto d’acqua: quattro persone di Atripalda denunciate dai Carabinieri

Pubblicato in data: 16/2/2021 alle ore:14:38 • Categoria: Cronaca

Prosegue l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, costantemente impiegati in servizi di controllo del territorio finalizzati a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Nell’ambito di tali servizi, i militari della Stazione di Atripalda hanno deferito all’Autorità Giudiziaria quattro persone ritenute responsabili di furto aggravato.

Gli stessi, di età compresa tra i 25 e i 55 anni, residenti in un complesso di edilizia popolare della città del Sabato, avevano trovato il modo per “risparmiare” sulla bolletta dell’acqua.

Il sopralluogo eseguito con l’ausilio di personale specializzato della società fornitrice del servizio idrico, ha permesso di individuare i punti ove erano stati artatamente effettuati i 4 allacci abusivi al fine di collegare gli impianti domestici direttamente alla rete pubblica dell’acqua potabile. Così, senza la sottoscrizione di alcun contratto, veniva eluso il pagamento delle bollette.

In considerazione delle evidenze emerse, per i quattro è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Avellino, 16 febbraio 2021.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.