domenica 25 luglio 2021
Flash news:   Coronavirus, torna il contagio ad Atripalda: un residente positivo Ripulita la fontana in piazza Umberto e rimesso in funzione l’impianto di irrigazione. Foto Taglio del nastro ieri sera del “Parco Elio Parziale”, il dottor Sabino Aquino: «uno spazio di aggregazione, oasi di divertimento e interazione». L’impegno del vicesindaco Anna Nazzaro:«Auspico entro l’anno di intitolare l’Istituto comprensivo a lui». Foto Il prefetto e la dirigente regionale della Protezione civile premiano i volontari. Spena: «in una comunità bisogna essere coesi e guardare ai più fragili». Foto Dolore e commozione nella chiesa madre di Atripalda ai funerali di Gennaro Marena. Foto Addio a Gennaro Marena, lettera del comitato festa San Sabino: “la città di Atripalda perde un pezzo della sua storia” Sabato i biancoverdi partiranno per il ritiro di Roccaraso «Parco Elio Parziale», stasera l’inaugurazione dell’area a verde dedicata al compianto direttore: sarà aperto alle associazioni. FOTO Coronavirus, il prefetto Spena ad Atripalda per la consegna di civiche benemerenze ai volontari impegnati nella pandemia Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda, dal primo settembre la nuova dirigente scolastica è Antonella Ambrosone

Videosorveglianza Atripalda, da questa mattina ritorna in funzione. Il sindaco Spagnuolo: “gli eventi criminosi ci hanno spinto ad accelerare”

Pubblicato in data: 22/2/2021 alle ore:09:51 • Categoria: Attualità

«Da oggi si parte con la videosorveglianza in città. Dal fine settimana scorso abbiamo ultimate tutte le operazioni di collaudo e messa in funzione dell’impianto sia per la parte impiantistica che amministrativa. Da domani (oggi ndr.) è in funzione il nostro impianto con i punti di rilevazione targhe e i punti di telecamere di contesto per avere un continuo monitoraggio sui luoghi più importanti della città». Da questa mattina torna in funzione, dopo anni di stop, l’occhio elettronico nella cittadina del Sabato. Ad annunciare l’accensione ufficiale delle telecamere, dopo un periodo di prove, è il sindaco Giuseppe Spagnuolo.
«Da oggi comunicheremo il tuto anche alle forze dell’ordine e a breve, previa sottoscrizione di un Protocollo d’intesa, metteremo in contatto diretto le forze dell’ordine con il nostro impianto in modo che possano direttamente  visualizzare le nostre immagini anche dalle loro postazioni per poter essere più efficaci sul controllo del territorio» prosegue il primo cittadino.
Uno strumento di prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatori molto atteso dai cittadini.
Le Telecamere di Contesto sono già presenti in piazza Umberto I, via Appia Rotonda Famila (Svincolo dell’Autostrada Avellino – Salerno), contrada Alvanite (via Madre Teresa di Calcutta e via Caduti Forze dell’Ordine), via Roma (all’altezza della rotatoria della Maddalena), via Manfredi, via Fiume e in altri punti strategici come Piazza Municipio, piazzetta Pergola sede egli Uffici dell’Utc e Villa comunale. Quattro invece i varchi di rilevazione targhe.
«Abbiamo concluso anche i lavori alla Control Room separata a cui possono avere accesso solo le persone incaricate che sono il Comandante della Polizia municipale e gli altri agenti, che di volta in volta ne dovessero avere necessità, ma sempre previa autorizzazione del comandante dei vigili. Alle telecamere già presenti sul territorio ne abbiamo aggiunte altre come quella a Piazza Municipio e a piazzetta Pergola dopo i diversi episodi di effrazione all’Ufficio tecnico comunale. Poi abbiamo aggiunto anche un’altra telecamera che controlla l’ingresso della villa comunale e della biblioteca comunale» illustra Spagnuolo.
L’impianto nei mesi scorso è stato interessato da una verifica straordinaria ed è stata apposta anche la cartellonistica adeguata, «l’individuazione del responsabile del trattamento dati e la procedura informatica di adeguamento alla nuova normativa per la sicurezza nella registrazione dei filmati».
Pochi mesi fa la cittadina del Sabato ha visto sfumare il finanziamento ministeriale al progetto denominato “Atripalda Città Sicura” «lo ripresenteremo ogni volta che uscirà il bando in modo da migliorare e ampliare l’impianto – assicura il sindaco -.Tuttavia per partecipare a questo bando e avere maggiore possibilità abbiamo impegnato una somma di 70mila euro come cofinanziamento. Somma che abbiamo comunque l’intenzione di spendere per migliorare e ampliare l’impianto indipendentemente dal finanziamento».
Un sistema di controllo con l’occhio elettronico molto atteso dalla popolazione anche a seguito della escalation di furti nelle abitazioni e villette delle contrade periferiche registrati in questi mesi. «Atripalda da domani (oggi ndr.) è certamente più controllata e monitorata e questo certamente può essere un elemento che aumenta il grado d sicurezza della città. Però sicuramente abbiamo un grado di sicurezza legato al tessuto sociale ed economico che è ancora molto sano ad Atripalda ma noi lavoriamo per aumentare sempre in maniera preventiva le misure di contrasto ad eventuali azioni illecite o eventuali infiltrazioni di fenomeni criminali. Un’azione sostanzialmente preventiva che segue il Patto di Vicinato fatto qualche tempo fa e  che a breve vedrà, visto che abbiamo da poco deliberato, la sottoscrizione di un Protocollo d’intesa con un’associazione che già opera sul territorio provinciale nel campo dell’anti racket e anti usura. E questa la presenteremo in settimana per aumentare  ancora di più la collaborazione tra cittadini e istituzioni. Tutto  quello che può essere fatto in via preventiva e di monitoraggio del territorio, l’abbiamo già messo in campo e lo stiamo mettendo. Quello della videosorveglianza è un tassello importante, ma ragioniamo in termini di aumento del grado di prevenzione di eventuali fenomeni che in un territorio attiguo e  contiguo a territori maggiormente interessati da fenomeni criminosi o perché in un periodo di difficoltà ci sono maggiori situazioni di fragilità economiche di famiglie e imprese, che potenzialmente possono essere più esposte a fenomeni malavitosi, è bene che ci muoviamo in un’ottica di prevenzione in collaborazione con le istituzioni e le forze dell’ordine».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *